martedì 3 luglio 2012

Rock of Ages

Se avrete visto qualcuna delle mie poche recensioni musicali in questo blog, avrete potuto aver modo di capire quanto io ami il rock anni '80. Lo amo, lo amo, lo amo. Bon Jovi, Poison, Whitesnake, Kiss, Journey. Io li amo. E sono anche di quei gruppi che fai fatica a non scordart e le cui canzoni si imparano a memoria dopo due o tre ascolti. Ecco che per questo motivo, un film basato su un musical, che prende il titolo da un album dei Def Leppard, la cui colonna sonora è composta da sole canzoni rock anni '80 per me è un film imperdibile. E' un'orgia di canzoni e di musica, è un concerto anticonvenzionale, è un'occasione per cantare, per l'ennesima volta, delle canzoni che già canticchio nella mia testa per tutto il giorno.



USA 2012
Titolo Originale: Rock of Ages
Regia: Adam Shankman
Cast: Diego Boneta, Julianne Hough, Tom Cruise, Russel Brand, Alec Baldwin, Brian Cranston, Catherine Zeta-Jones,Mary J. Blidge, Paul Giamatti
Genere: Musical


La trama in breve: Los Angeles, 1987. Sherrie, ragazza dell'Oklahoma, si è appena trasferita. Nel locale Bourbon, che rischia la chiusura, conosce l'aspirante cantante Drew Boley. I due si innamorano. Film costruito sulla scena musicale anni '80, dominata dal rock, nella quale si staglia la figura fittizia di Stacee Jaxx, rock-star in declino.


Come può un film dalla trama esile, esilissima come questa, riuscire a piacermi così tanto. Come posso io, che sono uno che ha sempre mal sopportato le cover, aver amato così tanto un film del genere. Beh, il motivo ve l'ho scritto nell'introduzione a inizio articolo. Quella di questo film è la musica che in assoluto preferisco, che continuerò ad ascoltare anche quando non capirò più niente, che i vari Club-Dogo o compagnia cantante di oggi si sognano di durare per così tanto tempo.


Questa musica vince su tutto e vincono, soprattutto, gli attori che la interpretano nel film. A partire da un magistrale Tom Cruise nei panni di Stacee Jaxx, che intanto entra alla perfezione nella parte, ma che sorprende tantissimo, ma davvero tantissimo, per le sue doti canore. Perfetta l'esecuzione di "Wanted Dead or Alive" dei Bon Jovi, così come quella di "Pour some Sugar on me" dei Def Leppard.







Bravissimo anche Diego Boneta, soprattutto nelle varie "I Wanna Rock" dei Twisted Sisters, "Every Rose has its Thorn" dei Poison e "Don't stop Believing", a fare da canzone da chiusura, che già io amo davvero tanto, dei Journey.


Questo film non si piglia un 10 solo perchè la trama è quanto di meno utile ai fini del film, ma il voto è tutto dovuto alla colonna sonora magistrale e costruita con una ottima logica, per la quale si ringrazia il genio dei gruppi che ce l'hanno regalata, e per le esecuzioni assolutamente sorprendenti degli interpreti in scena. Su tutti, Tom Cruise. E chi lo sapeva che aveva sta voce da rock-star?


Voto: 8+

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...