Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

The Woman

Immagine
Film scoperto assolutamente per caso, mandato in onda da Rai 4 per ben due volte nelle ultime due settimane. Allora si va ad indagare. Presentato al Sundance Festival del 2011, accolto da varie indignazioni e malori da parte di alcuni stomaci deboli (azzarderei dire debolissimi visto cosa fa vedere) e additato da qualcuno come un film profondamente maschilista. DI sicuro da quelli che hanno abbandonato la sala per i vari malori, perchè di sicuro il film non lo hanno visto. USA 2011 Titolo Originale: The Woman Regia: Lucky McKee Cast: Pollyanna McIntosh, Lauren Ashley Carter, Sean Bridgers, Marcia Bennett Genere: Thriller La trama in breve: Chris Cleek è il padre di una numerosa famiglia. Vive in una villa isolata con la moglie e i tre figli, un maschio e due femmine. Un giorno mentre è a caccia, trova nel bosco una donna, che vive come una selvaggia, quasi fosse un animale. Decide di catturarla e imprigionarla con l'intento di addestrarla a vivere come un essere umano.

Men in Black III

Immagine
Dieci anni. Dieci anni dal secondo episodio di una saga che pareva, giustamente, interrotta dopo un secondo episodio piuttosto deludente, che sta all'ombra dell'originalità creativa del primo. Dieci anni per riesumare questa saga con un terzo capitolo che puzza di inutilità da lontano un miglio. Di film inutili ne ho visti e ne vedrò ancora a bizzeffe, questo sicuramente, ma mai lo erano già in partenza. E quindi questo film lo vedo, ovviamente per proseguire la saga, che spero che a questo punto abbia un arresto definitivo. USA 2012 Titolo Originale: Men in Black III Regia: Barry Sonnenfeld Cast: Will Smith, Tommy Lee Jones, Josh Brolin, Emma Thompson, Alice Eve, Jemaine Clement Genere: Fantascienza, Commedia La trama in breve: Boris L'Animale, criminale intergalattico, fugge dalla prigione di LunarMax, facendosi trasportare indietro nel tempo, nel 1969, per uccidere l'agente K, reo di avergli fatto perdere il braccio. Alterato il normale scorrere degli eve

La fuga di Martha

Immagine
Film della settimana, appena uscito, tra i pochi che mi ispiravano tra le uscite di questo weekend, di cui ho parlato in questo articolo, anche se molto brevemente. Storia difficile quella narrata, particolarmente difficile soprattutto da digerire, tanto che il risultato è stato abbastanza ambiguo e la parziale delusione sarà difficile da lenire. USA 2011 Titolo Originale: Martha Marcy May Marlene Regia: Sean Durkin Cast: Elizabeth Olsen, John Hawke, Sara Paulson, Hugh Dancy Genere: Drammatico, Thriller La trama in breve: Fuggita da una casa in cui sono gli uomini a comandare e le donne trattate come schiave, Martha cercherà di rifarsi una vita a dalla sorella maggiore Lucy e dal cognato Ted. Ben presto si scoprirà che Martha viveva con una setta religiosa in cui venivano praticate violenze sulle donne, comandata da Patrick. L'esperienza nella setta però ha segnato gravemente la psiche di Martha, che ben presto dovrà fare i conti con il suo passato. Come già detto i

Quella casa nel bosco

Immagine
Altra uscita della scorsa settimana, un film che mi faceva paura, semplicemente per il fatto che ormai gli horror americani dell'ultimo fanno paura, ma non in quanto horror, ma in quanto film. Non hanno nè capo nè cosa, farebbe più paura andare da un macellaio e vederlo squartare un pollo, che poi è la stessa cosa che succede in questi film, solo che invece dei polli ci sono le persone. Convinto da recensioni piuttosto positive e dalla presenza di Joss Whedon alla sceneggiatura (il recente The Avengers e il meno recente Buffy - L'ammazzavampiri) mi appresto a vederlo, con il dovuto scetticismo. USA 2011 Titolo Originale: The Cabin in the Woods Regia: Drew Goddard Cast: Richard Jenkins, Bradley Whitford, Jesse Williams, Chris Hemsworth, Fran Kranz Genere: Horror La trama in breve: Cinque studenti universitari partono per una vacanza, in una casa nel bosco, in cui due tecnici di un'importante impianto industriale hanno installato delle telecamere nascoste. Da semp

Weekend al cinema! - 25.05.2012

Immagine
Eccoci giunti alla rubrica settimanale sulle uscite del weekend cinematografico, alcune delle quali sono state, sapientemente o meno, anticipate a mercoledì. Se però settimana scorsa buona parte delle uscite si rivelava abbastanza interessante (tra cui il bellissimo Another Earth passato di recente sui miei schermi), quelle di questa settimana sono abbastanza scialbe, tra cui qualche film inutile di cui certamente non ne sentivamo il bisogno. Men in Black III di Barry Sonnenfeld Uscito già da due giorni nei cinema italiani, dieci anni dopo l'ultimo capitolo, usando la tecnologia 3D e l'iMax. Ci si chiede che bisogno ci sia di tirare fuori un terzo capitolo dieci anni dopo il secondo, quando questi ormai hanno fatto il loro tempo e di certo non sono dei film superbi. E poi Will Smith ha abbastanza rotto le palle. Potrei vederlo giusto per stroncarlo potentemente. Questo viaggio nel tempo si prospetta uno dei peggiori nella storia del cinema. Cosmopolis di David Cronenberg Cons

Another Earth

Immagine
Ne avevo già parlato nell'articolo sulle uscite al cinema della settimana di quanto attendessi con assoluta impazienza questo film. L'attesa è finita e quello che avevo bollato come film più interessante della settimana non è assolutamente stato da meno rispetto alle attese. USA 2011 Titolo Originale: Another Earth Regia: Mike Cahill Cast: Brit Marling, William Mapother, Matthew-Lee Erlbach, Diane Ciesla Genere Drammatico, Fantascienza La trama in breve: Rhoda è una ragazza diciassettenne, ammessa all'MIT dopo aver conseguito il diploma. Tornando da una festa, sente alla radio della scoperta di un nuovo pianeta, speculare alla Terra e sua replica esatta. Distratta nel guardare fuori dal finestrino per ricercare il pianeta nel cielo provoca un incidente in cui uccide moglie e figlio di cinque anni del compositore John Burroughs. Uscita dal carcere quattro anni dopo, cercherà il compositore e non riuscendo a dirgli la verità chiedendogli perdono, decide di passare

Aparecidos

Immagine
Film scoperto di recente grazie alla segnalazione di un paio di blog di cinema che seguo, questo horror spagnolo, mai arrivato in Italia e che mai arriverà, meritava una visione particolare. Avrò visto si e no un film spagnolo in vita mia (mi ricordo solo La habitaciòn del niño) e diciamo che l'impressione è stata davvero tanto buona, non fosse che la Spagna è la terra delle telenovelas che sono a loro volta la rovina della recitazione, quindi ero come sempre un po' scettico, come ogni volta che provo qualcosa di nuovo. Spagna, Argentina, 2007 Titolo Originale: Aparecidos Regia: Paco Cabezas Cast: Ruth Diaz, Javier Pereira, Pablo Cedrón, Leonora Balcarce, Isabella Ritto Genere: Horror, Drammatico La trama in breve: Chiamati a recarsi in Argentina per firmare i documenti che permetteranno ai medici di staccare la spina alle macchine che tengono in vita il padre morente, Pablo e Malena, prima di prendere una decisione definitiva, decidono di intraprendere un viaggio,

Telefilm Chart 2011/2012 - Premi Speciali

Immagine
Finita la rassegna dei telefilm della stagione, è ora tempo di dare qualche, anche questa volta personalissimo, premio speciale. Ma prima, il riepilogo definitivo della classifica! American Horror Story Once Upon a Time Homeland The Walking Dead (Stagione 2) Game of Thrones (Stagione 2) The Vampire Diaries (Stagione 3) Touch New Girl Spartacus: Vengeance (Stagione 2) Pretty Little Liars (Stagione 2) Dexter (Stagione 6) The Big Bang Theory (Stagione 5) Glee (Stagione 3) Supernatural (Stagione 7) The River Alcatraz Awake Ringer Terra Nova E ora... I premi speciali!!! Miglior attore protagonista: Kiefer Sutherland (Touch) Un po' perchè ho visto poche serie in cui il protagonista assoluto è maschile un po' perchè la sua prova in questa prima serie di Touch è daverro buonissima. Non ai livelli di 24, ma la migliore tra tutte quelle che ho visto. Miglior attrice protagonista: Claire Danes (Homeland) Molto difficile la scelta, ma alla fine è ricad

Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 - Il podio!

Immagine
Ed eccoci finalmente arrivati al momento decisivo. Più atteso della notte degli Oscar, più atteso della finale di Champions League e della finale NBA, più atteso persino del Super Bowl. E' arrivato il momento di svelare il (personalissimo) podio delle serie TV di questa stagione appena trascorsa. Se vi foste persi gli episodi precedenti non dovete fare altro che seguire questi link: Pos. 19/13 Pos. 12/8 Pos. 7/4 3° Posto: Homeland Di cosa parla:   Otto anni dopo essere stato dato per disperso in Iraq, Nicholas Brody viene ritrovato e riportato in pompa magna negli Stati Uniti. Tutti lo accolgono come un eroe di guerra, tranna l'agente Carrie Mathisen, che ritiene che la sua ricomparsa improvvisa sia un po' sospetta, pensando che Brody sia passato dalla parte del nemico. Piccola particolarità, Carrie è pazza! Soffre di un disturbo bipolare che potrebbe crearle dei problemi nel suo lavoro alla CIA. Motivazione: Una delle serie rivelazione dell'anno. Ben costruita come t

Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 - Pos. 7/4

Immagine
Penultimo appuntamento con la classifica dei migliori telefilm della stagione, le scelte iniziano a diventare difficili, ora sono i gusti personali a farla da padrone, perchè la mia sesta per qualcuno potrebbe essere la prima e viceversa. Ovviamente non voglio essere un'autorità in materia, per cui se siete d'accordo o non lo siete commentate questo e gli scorsi articoli, in modo da poterci confrontare. Se vi foste persi i primi due episodi eccovi i link agli articoli precedenti: Pos. 19/13 Pos. 12/8 7° Posto - Touch Di cosa parla: Martin Bohm è un ex giornalista. La moglie è morta durante gli attentati dell'11 settembre e deve occuparsi da solo del figlio Jake, autistico e muto. Presto scoprirà che il figlio ha delle innate ed incredibili capacità nella lettura dei numeri, del loro significato e dei collegamente interpersonali che essi comportano, in modo quasi da prevedere il futuro. Così, all'inizio quasi inconsapevole, inizia la sua missione, in cui ogni volta dovrà

Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 - Pos. 12/8

Immagine
Ed eccoci pronti per il secondo appuntamento con la classifica dei migliori telefilm di questa stagione televisiva. Come sempre siete invitati a commentare nel caso non foste d'accordo con la mia classifica o con le mie motivazione, visto che sono ovviamente opinabili. Se vi foste persi il primo episodio con le posizioni dalla 19 alla 13 potete visitarlo cliccando sul link: Pos. 19/13 Ed ora tenetevi forte, perchè iniziamo ad avviarci verso i piani alti, soprattutto contando il fatto che dalla settima in poi (che vedrete nel prossimo episodio) si parla di tutte serie secondo me validissime, che avrebbero potuto meritare i primi posti quasi allo stesso modo! 12° Posto: The Big Bang Theory (Stagione 5) Di cosa parla : Continuano le disavventure dei nostri nerd preferiti. Tre di loro si sono fidanzati e il quarto non è Sheldon! Clamoroso! Intanto Howard e Bernadette si preparano al matrimonio. Motivazione : E' difficile e duro ammetterlo, ma questa sit-com non fa più ridere come

Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 - Pos. 19/13

Immagine
La stagione televisiva si è praticamente conclusa e io, pur essendomi perso molte cartucce tra quelle sparate dalle varie televisioni americane (tra cui anche la quarta stagione di Fringe, molto molto male), ho contanto di aver visto in questo anno ben 19 serie tv, e, se considerassimo gli episodi pilota che ho visto, senza poi proseguire perchè la serie non mi ispirava, potremmo arrivare alla trentina. Quindi, premettendo che tutte le serie che sono scritte nella classifica sono quelle che ho visto, se mai vorrete commentare questo post fatelo per discutere la classifica, che ovviamente è opinabile, o per suggerirmi qualche serie da vedere, sapendo però che il motivo per cui non è inserita in classifica è semplicemente perchè non l'ho vista. Ma ora... Cominciamo la nostra scalata alla scoperta della (mia) serie tv migliore dell'anno!!! 19° Posto: Terra Nova Di che cosa parla : Nel 2149 la vita sulla Terra rischia di estinguersi a causa dell'inquinamento e del sovrappopola

Weekend al cinema! - 18.05.2012

Immagine
[polldaddy poll=6240798] Inauguro questa nuova rubrica settimanale sulle uscite al cinema. Cercherò di segnalare, senza averne visti la maggior parte, quelli probabilmente più degni di nota, sui quali ho più hype e quelli che sicuramente guarderò. Questa settimana è particolarmente interessante in ambito cinematografico. Molti i film in uscita, molti quelli che si preannunciano dei gioiellini,alcuni dei quali arrivano in Italia con un considerevole ritardo con la messa in onda originale. Another Earth di Mike Cahill Questo è decisamente il film della settimana che mi ispira di più. Seconda opera diretta da Cahill, un drama fantascientifico che già dal trailer promette una gran costruzione della storia ed una gran fotografia, senza lasciarsi prendere da inutili spettacolarismi. I personaggi saranno la chiave di lettura dell'intera pellicola, con l'altra Terra di cui parla il titolo che compare nel cielo a fare da sfondo all'intera vicenda. Ovviamente questo film negli USA è

In/Sight

Immagine
Ho già esternato in passato che ogni tanto dò uno sguardo ai cosiddetti B-Movie, talvolta per farmi spudoratamente e deliberatamente del male, altre volte magari per scoprire qualcosa di valido, validissimo o moderatamente valido. E perchè no questo film, probabilmente sconosciuto ai più perchè non è ancora arrivato in Italia e dubito ci arriverà, si potrebbe inserire nella terza categoria. USA 2011 Titolo Originale: In/Sight Regia: Richard Gabai Cast: Sean Patrick Flanery, Natalie Zea, Angeline-Rose Troy, Adam Baldwin, Thomas Ian Nicholas, Veronica Cartwright, Christopher Lloyd, Juliet Landau, Max Perlich, Lesley-Ann Brandt Genere: Thriller La trama in breve: Kaitlyn, infermiera del Pronto Soccorso, nel soccorrere la vittima di un'aggressione, è vittima di un incidente: riceve per sbaglio una scarica dal defibrillatore che i medici stanno usando sulla paziente. A seguito di questo incidente Kaitlyn inizia a sperimentare le ultime memorie della donna, ormai morta, ma ne

Chronicle

Immagine
Negli ultimi anni la parola mockumentary, associata alla mania quasi ossessivo-compulsiva di produrre film del genere quando si hanno poche idee, mi fa sentire un'indicibile puzza di merda. La sento proprio eh, giuro. Anche perchè la delusione dopo quella cagata (appunto) di Paranormal Activity è cocentissima, tanto che sto ancora cercando il modo giusto per vendicarmi di quel maledetto di Oren Peli. Mi ha tirato su un odio quell'uomo!!! La visione di questo film parte da questa premessa, l'unica praticamente, anche perchè in realtà il prodotto mi ispirava abbastanza, è solo che ormai quello strano odore associato alla parola mockumentary farò molta fatica a non sentirlo più. USA, Regno Unito 2012 Titolo Originale: Chronicle Regia: Josh Trank Cast: Dane DeHaan, Michael B. Jordan, Alex Russell Genere: Fantascienza, Drammatico La trama in breve: Andrew è un ragazzo molto difficile, sua madre è terminale e il padre alcolizzato. Dopo essersi comprato una telecamera,

Hunger

Immagine
Torna in auge, almeno in Italia, il buon Steve McQueen, dopo il grande successo di Shame. Perchè dico almeno in Italia? Perchè, per chi non lo sapesse, questo Hunger è antecedente a Shame, è l'opera prima del regista in questione ed è anche relativamente datato. Il film infatti è stato girato nel 2008, ha vinto il premio come "Miglior Opera Prima" al 61° Festival di Cannes, ma qua in Italia non ce lo siamo filati fino a fine aprile/inizio maggio 2012. Perchè? E chi lo sa... Regno Unito, Irlanda 2008 Titolo Originale: Hunger Regia: Steve McQueen Cast: Michael Fsssbender, Liam Cunningham, Stuart Graham, Brian Milligan Genere Drammatico La trama in breve: Il film si concentra sugli eventi antecedenti e sulla preparazione al secondo sciopero della fame, evento fondamentale nella storia irlandese, come protesta da parte dei carcerati repubblicani irlandesi del carcere di Long Kesh per l'ottenimento dello status di prigionieri politici. Il film si concentra in m

Dark Shadows

Immagine
Tim Burton e Johnny Depp sono stati un'accoppiata che per anni ha dato grosse soddisfazioni, il primo con i suoi film assolutamente visionari, con atmosfere tra il dark e il gotico a rendere il tutto più accattivante, il secondo con prove recitative assolutamente magistrali. Purtroppo però per tutti inizia la fase calante e se Tim Burton accusa un po' di stanchezza (già Alice in Wonderland non aveva proprio convinto in pieno), Johnny Depp sono ormai un paio di film che non è in forma come ai tempi d'oro. USA 2012 Titolo Originale: Dark Shadows Regia: Tim Burton Cast: Johnny Depp, Michelle Pfeiffer, Eva Green, Johnny Lee Miller Genere: Commedia, Horror La trama in breve: Nel 1760 la famiglia Collins, col figlioletto Barnabas, emigra in America e costruisce una città, Collinsport, edificando anche una maestosa magione, Collinswood. Cresciuto, Barnabas diventa un grande playboy. Tale dote verrà pagata a caro prezzo: egli seduce Angelique Brouchard, che essendo u

The Avengers

Immagine
Vi ho scartavetrato i maroni con la mia rassegna di recensioni sui film che fanno da preludio al film del momento, millantando una rimonta storica, e ora, una settimana dopo aver completato il recupero, sono finalmente riuscito a vedere The Avengers. Carico a mille, ovviamente, perchè i personaggi mi piacciono tutti tranne uno, sperando di non rimanere deluso dalle spettacolari scene d'azione. USA 2012 Titolo Originale: The Avengers Regia: Joss Whedon Cast: Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Samuel L. Jackson, Chris Hemsworth, Chris Evans, Mark Ruffalo, Jeremi Renner, Tom Hiddleston, Gwyneth Paltrow Genere: Azione, Supereroi La trama in breve: Quando Loki, fratello di Thor, si fa vivo sulla Terra per rubare il Tesseract, il Cubo Cosmico in grado di aprire un portale tra la Terra e il resto dell'Universo, Nick Fury, a capo della S.H.I.E.L.D., è costretto a radunare in un'unica squadra i più grandi supereroi esistenti, formando così la squadra degli

Carnage

Immagine
Per le famiglie moderne difendere strenuamente i propri figli è ormai diventata una pratica diffusissima. Molti ragazzi vengono difesi di fronte a qualsiasi cosa e alcuni vengono anche visti come motivo di confronto tra diverse famiglie. E' questo il tema trattato dal film Carnage, diretto dal genio di Roman Polanski, che con pochi attori ed una scenografia molto semplice riesce a creare un vero e proprio gioiello. Francia, Germania, Polonia, Spagna 2011 Titolo Originale: Carnage Regia: Roman Polanski Cast: Jodie Foster, Kate Winslet, Cristoph Waltz, John C. Reilly Genere: Commedia La trama in breve: Durante una lite, un ragazzino di 11 anni colpisce al volto un suo coetaneo con un bastone. I genitori dei due ragazzi decidono così di incontrarsi per discutere sull'accaduto. La discussione si trasformerà in molto di più di quanto si pensasse inizialmente e tra commenti e battibecchi si verranno a creare situazioni al limite dell'assurdo. Un film dalla