sabato 23 maggio 2015

The Lazarus Effect (2015)

USA 2015
Titolo Originale: The Lazarus Effect
Regia: David Gelb
Sceneggiatura: Luke Dawson, Jeremy Slater
Cast: Mark Duplass, Olivia Wilde, Sarah Bolger, Evan Peters, Donald Glover, Ray Wise, Amy Aquino
Durata: 79 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: Grazie ad un siero sperimentale nominato "Lazarus", gli scienziati di un team, capitanati da Frank e dalla sua fidanzata Zoe, hanno ottenuto enormi risultati riportando in vita un cane precedentemente soppresso. Pronti a rivelare le proprie ricerche, il direttore scopre i loro esperimenti, costringendoli a continuare a lavorare in clandestinità. Durante l'ultimo esperimento, a causa di un incidente elettrico, muore Zoe e il siero viene usato su di lei, riportandola in vita.

Il dubbio, il sospetto, la pulce nell'orecchio, il solletichio che sentivo riguardo al fatto che sto film fosse una stronzata epocale alla fine un po' era fondato. Lo dicevo giusto nel post dedicato alle uscite settimanali e, per fortuna, sono riuscito a vedere abbastanza in fretta la pellicola, per parlarne quando il chiodo è ancora caldo. Purtroppo, dopo aver visto un horror validissimo come "It Follows" con una stragnoccona come Maika Monroe, il paragone con questo "The Lazarus Effect" è anche inutile porselo. Ecco, giusto forse un paragone, Olivia Wilde, qui in compagnia con Sarah Bolger, vista nella prima e unica stagione di "Mixology" che me la ricordavo peggio di come l'ho vista in questa pellicola.

"The Lazarus Effect" è un film che vuole provare a riflettere sulla morte, sul giocare a fare Dio, cosa che i protagonisti fanno prima resuscitando un povero cane soppresso dai suoi padroni e poi, a seguito di un incidente elettrico, la stessa Olivia Wilde, morta fulminata da una scarica che non sembrava nemmeno del tutto casuale. Peccato che tutte queste riflessioni, che se ben sviluppate potrebbero dare alla luce un capolavoro, vengano sprecate e soprattutto rese vane dalla stupidità dei protagonisti. Sì perchè i nostri cari dottorini, dopo aver resuscitato il cane, si accorgono ben presto che questo sta reagendo tipo "Cujo", horror del 1983 tratto da un romanzo di Stephen King di cui vi parlerò nelle prossime settimane, ma ovviamente decidono di mandare avanti l'esperimento e di resuscitare una donna. Che ovviamente, tornata dal mondo dei morti, si porta dietro un demone, comportandosi come.... "Lucy", l'ultimo pessimo film di Luc Bessòn (vi ricordate la storia che usiamo solo il 20% del nostro cervello, ecco, con il siero "Lazarus" lo usate solo il 2%).

Ovviamente, assecondando tutti i clichè del genere horror demoniaco, questo nuovo demone, che possiede Olivia Wilde, inizia a uccidere impunemente, una volta accortosi che non è ben voluto. Che poi, possedere Olivia Wilde è un po' il sogno di moltissimi uomini, ma nessuno si immaginava che potesse essere posseduta da un demone. MALEDETTI DEMONI!!! Alla fine la risoluzione della vicenda risulta molto prevedibile, tanto che la pellicola, dopo circa mezz'ora, non ha quasi più senso di esistere. Ovvio anche che la brevissima durata, solo 79 minuti, favorisce la fruizione, scorrendo in maniera abbastanza veloce e a tratti anche leggermente piacevole. Peccato che tutto sia molto banale e scontato, oltre che molto sprecato.

Voto: 4,5

14 commenti:

  1. Per me, dai, anche un voticino in più.
    Tutto visto e rivisto, ma non annoia - sarà che dura pochissimo - e si regge benino, grazie alla Wild.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, non annoia perchè dura uno sputo. Ma non basta non essere noioso...

      Elimina
  2. Nonostante Sarah Bolger e Olivia Wilde e nonostante la breve durata, sarebbe comunque dovuto durare la metà.
    All'inizio non è malaccio, poi però nel finale sprofonda nel ridicolo, più che negli inferi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di valido valido ci sono i primi 30 minuti, poi quando muore la Wilde il film è praticamente finito

      Elimina
  3. Non l'ho visto ma la cagata si annusava nell'aria, sinceramente spero in Insidious 3.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avrei abbastanza paura anche di quello sinceramente... Poi senza Wan alla regia diventa dura... Speriamo...

      Elimina
  4. lo vorrei vedere ma me lo state smontando tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne avrai già visti sicuramente di film brutti in vita tua, uno più uno meno eeheh

      Elimina
  5. Mi sa che passo. Mi interessa davvero poco e l'unico motivo per cui lo guarderei è la Wilde..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo motivo la Wilde. Io l'ho guardato perchè è l'horror nelle sale al momento e io gli horror non me li perdo quasi mai...

      Elimina
  6. Mercoledì andrò a vederlo (solo perché non esce un horror nelle sale italiane da tipo un anno) ma indossando già la corazza del diludendo preventivo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh, almeno ci vai preparata. E' una porcata e già lo si sentiva...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...