martedì 27 settembre 2016

Un amore all'altezza di Laurent Tirard (2016)

Francia 2016
Titolo Originale: Un homme à la hauteur
Regia: Laurent Tirard
Sceneggiatura: Marcos Carnevale, Laurent Tirard, Grégoire Vigneron
Cast: Jean Dujardin, Virginie Efira, Cédric Kahn, Stéphanie Papanian, César Domboy, Manoëlle Gaillard, Bruno Gomila, François-Dominique Blin, Christian Valsamidis
Durata: 98 minuti
Genere: Commedia

Devo sicuramente aver già detto da qualche parte che non sono propriamente un fan delle commedie romantiche, ma che all'occorrenza o ad ispirazione qualche volta mi lascio convincere - e coinvolgere - ad una visione. Diciamo che i miei parametri per decidere se guardare o meno una commedia romantica, con le conseguenti possibilità che effettivamente la guardi, sono i seguenti:

  • Uno spunto di partenza originale ⇒ Ci potrei pensare
  • Me l'ha caldamente consigliata qualcuno a cui non piacciono le commedie romantiche ⇒ Molto probabile che la guardi
  • Me la consiglia una ragazza che ama i romanzi di Jane Austen ⇒ Non la guarderò nemmeno sotto tortura, se non per scrivere una recensione che la spernacchi sul mio blog
  • L'attrice protagonista è molto bella ⇒ Probabile che lo guardi
  • L'attrice protagonista è Margot Robbie ⇒ Fate che sono già al cinema ancora prima che esca il film
  • E' una commedia francese ⇒ Non è certo che la guardi, ma qualche possibilità la guadagna di sicuro

I parametri che, fondamentalmente, mi hanno convinto a guardare questa commedia romantica, effettivamente, sono stati solamente il primo e l'ultimo e, in parte, anche il quarto, ma a convincermi davvero è stato il fatto che, sin dal trailer, visto al cinema prima della visione di "La notte del giudizio - Election Year, faceva pensare ad una commedia davvero divertente. Ed effettivamente, un po' di soddisfazione al termine della visione, c'è stata. "Un amore all'altezza" è di per sè un titolo che, conoscendo i titolisti italiani, fa già capire di cosa potrà parlare il film: ma ovvio, di una donna che, uscita da una relazione, si innamora di un uomo molto basso. Un po' come la moglie di Brunetta, che lui è davvero molto basso, con la sola differenza che l'uomo di cui si innamora la protagonista Diane, interpretata da Virginie Efira, è Alexandre, interpretato da Jean Dujardin, l'attore di "The Artist", che, vi svelo un segreto, non è veramente così basso come il protagonista del film... no, so che lo sapevate già, ma era giusto per mettere le cose in chiaro. La differenza fondamentale però è che, oltre ad essere molto basso, si può tranquillamente dire che il buon Dujardin sia un uomo molto più bello - per non parlare poi dell'eventuale intelligenza - di Brunetta.

Non c'è molto altro da dire effettivamente sul film che, per tutta la sua durata, gioca sulle chiacchiere da ufficio riguardanti la protagonista e il suo nuovo compagno, ma che forse vuole anche essere una specie di satira, uscita con giusto quei quattro o cinque annetti di ritardo da renderla fuori tempo massimo, verso la situazione che viveva il buon Nicolas Sarkozy, che costringeva la moglie Carla Bruni a vestire quelle orribili ballerine per sembrare meno basso al suo confronto. Una lettura parecchio azzardata a dirla tutta, ma non vedo proprio per quale motivo si sarebbe dovuto fare un film del genere se non per quel motivo già accennato. Oppure, per far ridere e basta, cosa che effettivamente, in alcune circostanze, riesce pure a fare, risultando leggero e passando abbastanza in fretta senza mai annoiare o essere eccessivamente melenso. Si sarebbero potuti affrontare temi che potessero far aprire una discussione su questa pellicola, uno è ben evidente al solo leggere la trama, ma vengono affrontati solamente in maniera trasversale o utilizzati come pretesto comico, motivo per cui il film risulta essere, seppur leggero e a tratti divertente, parecchio innocuo e dimenticabile in futuro.

Voto: 5,5

4 commenti:

  1. E dire che mi ispirava :(
    Comunque concordo sui consigli delle austeniane. E un giorno qualcuno dovrà dirmi che ha la Robbie di speciale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sui consigli delle austeniane si può solo concordare, soprattutto se si vive in questo secolo, ma anche nello scorso.

      Margot Robbie è talmente bella che secondo me in realtà non esiste. Un po' come S1m0ne.

      Il film prova a guardarlo, nulla di che, ma potrebbe divertirti

      Elimina
  2. Non un grande film, in tutti i sensi, però guardabile. E' già qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolo film, in tutti i sensi a dir la verità. Però sì, si lascia guardare senza problemi

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...