domenica 12 febbraio 2017

The Man in the High Castle - Stagione 2

The Man in the High Castle
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 10
Creatore: Frank Spotnitz
Rete Americana: Amazon Prime Video
Rete Italiana: Amazon Prime Video
Cast: Alexa Davalos, Rupert Evans, Luke Kleintank, DJ Qualls, Joel de la Fuente, Cary-Hiroyuki Tagawa, Rufus Sewell, Brennan Brown, Callum Keith Rennie, Bella Heathcote
Genere: Ucronia


Ormai più di un anno fa, complice l'imminente uscita della prima stagione di "The Man in the High Castle" su Amazon Prime Video, mi lessi, nel giro di poco tempo - anche perchè è un librettino abbastanza piccolo - "La svastica sul Sole" di Philip K. Dick e devo dire che, nonostante la difficoltà dovuta ad un ritmo della narrazione che non è proprio nelle mie corde, mi piacque abbastanza. La visione della prima stagione di questa serie dunque avrebbe dovuto confermare delle aspettative che, salvo poi qualche cambiamento minimale a livello della storia, alla fine sono state abbastanza confermate. Nonostante alcuni non abbiano aprrezzato l'eccessiva lentezza nella narrazione della prima stagione e l'impaccio di alcuni attori in scena, ho trovato la prima stagione - tranne che per il finale e appunto per qualche accorgimento "tecnologico" - abbastanza fedele al romanzo. Ora, il problema è che Philip K. Dick di romanzo de "La svastica sul Sole" ne abbia scritto solamente uno, se escludiamo qualche capitolo di un eventuale seguito poi mai uscito a causa della morte dell'autore, quindi la seconda stagione aveva l'ingrato compito di prendere quel poco che l'autore ha lasciato scritto e poi di inventare di sana pianta, con il rischio di risultare una ciofeca senza precedenti.
Nonostante un avvio particolarmente a rilento - mi è risultato particolarmente difficile seguire le prime puntate di questa seconda stagione - alla fine il rischio, almeno per quel che riguarda i miei personalissimi gusti, è stato scongiurato: è secondo me abbastanza chiaro che sia ingiusto osannare questa serie come una delle migliori in circolazione. Non lo è, ma gli autori si impegnano per renderla al meglio possibile con i mezzi che hanno e, a parte qualche momento che procede un po' troppo a rilento, alla fine devo dire che ce l'hanno fatto. Ma non lo è nemmeno per quel che riguarda la regia e la sceneggiatura, nè tanto meno per la recitazione degli attori, alcuni dei quali sono migliorati rispetto alla scorsa stagione, mentre altri sono rimasti più o meno sullo stesso livello, sia quelli che si erano comportati bene, sia quelli che si erano comportati male.
Questa seconda stagione di "The Man in the High Castle" dà però il meglio di sè negli episodi finali, in cui gli eventi prendono una piega totalmente inaspettata e le tensioni tra la Germania e il Giappone sembrano sul punto di sfociare in una terza guerra mondiale, a causa di un evento che non si riteneva possibile ma che, per via della natura umana che è per definizione mortale - un po' come quando gli spettatori si stupiscono che in una serie TV storica un personaggio storico muoia seguendo il corso della storia... ma siete scemi o cosa? - , prima o poi si sarebbe dovuto verificare: ecco, diciamo che non mi sarei aspettato che sarebbe accaduto in quel modo e penso anche che ormai abbiate capito di che cosa sto parlando, ma è proprio dopo quell'evento che questa seconda stagione dà il meglio di sè, portandoci ad un colpo di scena dopo l'altro che rendono questa seconda stagione alla pari, o forse anche leggermente meglio, della prima.

Voto: 7,5

1 commento:

  1. Avevo snobbato la prima dopo una puntata... ho recuperato entrambe le stagioni quest'anno, e devo dire che concordo con te: ottima serie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...