lunedì 24 aprile 2017

La bella e la bestia di Bill Condon (2017)

USA 2017
Titolo Originale: Beauty and the Beast
Regia: Bill Condon
Sceneggiatura: Evan Spiliotopoulos, Stephen Chbosky
Cast: Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Josh Gad, Ewan McGregor, Stanley Tucci, Ian McKellen, Emma Thompson, Audra McDonald, Gugu Mbatha-Raw, Nathan Mack, Hattie Morahan, Gerard Horan, Thomas Padden
Durata: 129 minuti
Genere: Fantastico


Avete presente quando si dice "Battere il ferro finchè è caldo"? Ecco, io in questo periodo di questo motto me ne sto abbastanza fregando, dato che, spesso e volentieri, le mie recensioni arrivano con considerevole ritardo rispetto all'uscita dei film in sala. Non potevo però rimandare ulteriormente il mio commento a "La bella e la bestia", remake in live action del film d'animazione Disney del 1991 con protagonista l'essere più incommensurabilmente perfetto per interpretare il ruolo di Belle, ovvero Emma Watson. Non starò qui per tutta la recensione a lamentarmi del fatto che questi continui remake da parte della Disney di loro film d'animazione sia una mossa commerciale bella e buona e compagnia di varie lamentele che si sono lette e sentite in questo periodo al seguito. Mi limiterò dunque a commentare il film, per quanto mi è possibile, comparandolo magari con il suo corrispettivo originale. Anche perchè, pur trattandosi di una mossa commerciale, a me questa tendenza dei remake in live action non sta in assoluto dispiacendo, dato che con "Cenerentola" era venuto fuori un buon esperimento, anche se non eccezionale, e con "Il libro della giungla" ci siamo trovati davanti ad un buonissimo film che si è preso i favori di critica e pubblico.
La storia de "La bella e la bestia" penso che la conosciate tutti così come conoscerete, immagino, la sua morale: non fermarsi a giudicare dalle apparenze e compagnia cantante di quei tanti messaggi di bontà a cui la Disney ci ha da sempre abituato, sin dalla nostra infanzia - e quando usciva il film d'animazione originale io avevo un solo anno di vita -. Per quel che riguarda la trama c'è proprio poco da dire, dato che questo remake poco si discosta dal film d'animazione da cui è tratto, o forse addirittura per niente. Così come identiche sono anche le canzoni a parte l'inserimento dei brani "How Does a Moment Last Forever" cantato nella versione originale da Celine Dion - che nel film del 1991 cantava il brano principale della pellicola "Beauty and the Beast", qui eseguito da Ariana Grande e John Legend - e "Evermore" eseguito da Josh Groban. Se per quel che riguarda le canzoni presenti nel film originale è forte l'effetto nostalgia, soprattutto per quelle più caratteristiche come la stessa "Beauty and the Beast", per "Gaston" e per "Be Our Guest", per le due nuove non posso dire di aver provato lo stesso trasporto e probabilmente nemmeno un secondo o un terzo ascolto potrebbero farmele rivalutare.
Per quel che riguarda la messa in scena del film abbiamo un sapientissimo uso degli effetti speciali, in modo da ricreare tutti i personaggi che avevano reso fantastico il film d'animazione del 1991, effetti speciali che da una parte sanno ricreare in maniera abbastanza credibile tutti gli "abitanti" del castello della bestia, mentre dall'altra in certi frangenti mostrano qualche limite soprattutto a livello di realismo. Dal punto di vista registico Bill Condon ("Mr Holmes - Il mistero del caso irrisolto") ne risulta parecchio penalizzato, mostrandosi come un mestierante in grado di reggere il film, ma non in grado di dare un tocco personale alla vicenda. C'è però da dire, a sua discolpa, che per film del genere la Disney immagino se ne freghi bellamente del tocco personale del regista imponendo la propria visione senza alcuna possibilità di discostarsi da essa.
Per quel che riguarda gli interpreti della vicenda, come al solito sono rimasto pienamente soddisfatto dalla performance di Emma Watson ("Colonia", "Regression", "Bling Ring"), che so che alla maggior parte delle persone no è piaciuta, ma io non ci posso fare niente, in qualche modo il suo modo di recitare mi dà sempre qualche soddisfazione. Nei panni della bestia abbiamo invece Dan Stevens ("The Guest", la prima stagione di "Legion") il cui volto si vede poco ed è particolarmente difficile giudicarne la performance senza vedere il film in lingua originale, così come è difficile giudicare la performance di tutti quegli attori, tra cui ci sono Ewan McGregor ("Mortdecai", "Moulin Rouge"), Stanley Tucci ("Hunger Games", "Amabili resti") e Emma Thompson ("Saving Mr. Banks", "Beautiful Creatures - La sedicesima Luna"), che hanno interpretato gli abitanti del castello della bestia, il cui volto reale si vede solo nelle ultime battute. Non ho apprezzato invece la performance di Luke Evans ("La ragazza del treno", "Dracula Untold") nei panni di Gaston, così come Josh Gad ("Pixels", "Jobs") nei panni di Le Tont non mi è sembrato particolarmente in forma, così come totalmente inutile mi è parso il tanto parlare fatto intorno al fatto che il suo personaggio fosse apertamente omosessuale, il primo nella storia della Disney.
Insomma, "La bella e la bestia" non sarà stato quel capolavoro che molti si attendevano, ma penso che questa sarebbe dovuta essere una considerazione abbastanza scontata data la natura di rifacimento di una storia già esistente, ma sicuramente risulta in grado di reggere per tutta la sua durata e, in qualità di blockbuster e di film di puro intrattenimento, funziona anche abbastanza.

Voto: 6,5

2 commenti:

  1. Si guarda, ma purtroppo c'è un problema: Belle è odiosa e, personalmente, tifavo per Gaston. Che al contrario, anche vocalmente, è quello più a fuoco guardando qualche clip qui e lì. Vedrò di guardarlo in lingua quand'è, ma poco mi ha convinto e ancora meno emozionato.

    RispondiElimina
  2. Spero di restare anch'io soddisfatto.
    Non tanto del film, di cui mi importa relativamente, quanto di Emma Watson. :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...