WEEKEND AL CINEMA!

Un nuovo weekend di uscite al cinema è in arrivo e io sono qui, come ogni Giovedì - sì, lo so, ho ripreso dopo quasi un anno e mezzo di stop, ma il senso è quello -, per commentarle in base ai miei pregiudizi! Vediamo, una ad una, quali sono, dalle più attese e forse anche più distribuite a quelle che invece mi interessano decisamente di meno.

Dune di Denis Villeneuve

Vidi un sacco di anni fa "Dune" di David Lynch e ora me lo ricordo davvero pochissimo - francamente non ho nemmeno tutta sta voglia di rivedermelo. Per me, però, ogni nuova uscita di Denis Villeneuve è qualcosa di quasi sacro, quindi è anche inutile dire che andrò a vederlo il prima possibile, sperando che possa diventare un nuovo cult del genere fantascientifico.

The Night House - La casa oscura di David Bruckner

Prima di vederlo nella lista dei lungometraggi in uscita al cinema questa settimana, non avevo mai sentito parlare di questo film. Scopro informandomi un po' che:

  • É stato presentato al Sundance Film Festival
  • Ha fatto impazzire la critica
  • La protagonista è Rebecca Hall e nel cast c'è anche Stacy Martin - sempre sia lodata

Direi che le premesse per vederlo appena possibile ci sono tutte, considerando che se un horror cattura il mio interesse decisamente me lo perdo.

Le altre uscite della settimana
Una relazione: Fresco di presentazione a Venezia, a parte il cast interessante "Una relazione" non penso che possa incontrare per davvero i miei favori durante una visione.
Ancora più bello: Uno dei tanti lavori italiani in uscita questa settimana, di cui ho visto tanti trailer nel corso degli ultimi mesi. Non mi ispira neanche per sbaglio ed è anche il seguito di una pellicola che non ho mai visto.
Blue Bayou: É davvero un sacco di tempo che non vedo un film con Alicia Vikander - anche lei, sempre sia lodata. Non trovo però la trama particolarmente interessante e temo che anche la distribuzione ci si metterà un po' di traverso.
Il matrimonio di Rosa: Commedia spagnola e altro lungometraggio che finirà perso dietro ad una distribuzione che probabilmente se ne disinteresserà completamente.
Il silenzio grande: Apprezzo mediamente Alessandro Gassmann come attore, ma come regista non ho avuto mai modo di vederlo all'opera. Questo potrebbe essere uno dei pochi motivi di interesse e di curiosità verso questo lavoro, che dal trailer si preannuncia un po' pesantuccio.
Supernova: Grande cast - Colin Firth e Stanley Tucci come protagonisti -, un tema importante e che può far riflettere, ma non so se gli darò mai un'occasione.

Commenti

  1. Impressioni sul Dune di Lynch: 2 palle! Villeneuve invece finora non mi ha mai deluso per cui ho buone speranze, anche se la saga cartacea non l'ho mai letta, seppure abbia divorato fantascienza a manetta, dato che leggevo Urania in biblioteca.

    RispondiElimina

Posta un commento

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!

Post popolari in questo blog

Nightmare - Dal profondo della notte di Wes Craven (1984)

Love and Monsters di Michael Matthews (2020)

Nightmare 3 - I guerrieri del sogno di Chuck Russell (1987)