giovedì 19 dicembre 2013

Homeland - Stagione 3

Homeland
(serie TV, stagione 3)
Episodi: 12
Creatore: Gideon Raff
Rete Americana: Showtime
Rete Italiana: FOX
Cast: Claire Danes, Damian Lewis, Mandy Patinkin, Morena Baccarin, Diego Klattenhoff, David Marciano, Jackson Pace, Morgan Saylor, Rupert Friend, Sarita Choudhury, F. Murray Abraham, Tracy Letts
Genere: Drammatico, Spionaggio

La trama in breve: Dopo essere stato accusato di aver messo la bomba alla sede della CIA a Langley, Brody è fuggito, con la complicità di Carrie. Nel frattempo negli Stati Uniti si sta tenendo il processo per identificare oltre ai responsabili della tragedia, anche alcuni fantasmi passati dell'agenzia. Sotto pressione, Saul smaschera la malattia di Carrie davanti ai piani alti della CIA.

Negli ultimi due anni vi è stata una vera e propria certezza in ambiente televisivo. La serie targata Showtime, "Homeland", ha saputo catturare il pubblico, sia americano sia internazionale, con la sua trama imprevedibile, con interpretazioni ottime dei protagonisti e con una Carrie Mathison che, in coppia con Nicholas Brody, riuscivano a far alzare impressionantemente il livello di tutta la produzione.

Con gli eventi del finale della seconda stagione, per la terza si è dovuta fare una scelta di sceneggiatura che ha rischiato un vero e proprio abbassamento della qualità della serie. E se l'abbassamento doveva essere per forza scongiurato, comunque qualche ombra su questa terza stagione, purtroppo c'è. D'altronde una serie che per ben due anni di fila è stata perfetta, anzi, PERFETTA, tutto maiuscolo, un calo è comprensibile. L'importante è che il calo non diventi un tracollo nè un'abitudine per il futuro.

Ciò che ha fatto funzionare di meno la serie in questa terza stagione è stata la divisione sulla scena dei due protagonisti, che li vedremo insieme solo in una puntata, mentre per il resto rimarranno da soli a fare andare avanti le loro storie. E diciamo che per una serie del genere, avere un'introduzione alla vicenda della durata di ben sette puntate è decisamente un po' troppo. Queste sette puntate di introduzione (in cui Brody si vede davvero pochissimo) mi sono comunque piaciute parecchio, ma non mi sorprendo del fatto che molti spettatori si sano disaffezionati.

E, proprio nel momento in cui Carrie e Brody si rincontrano, ecco che vengono di nuovo divisi, da una missione praticamente suicida di cui però non vorrei anticiparvi niente. La parte finale è davvero molto bella, probabilmente viene tirata una riga sulla serie che dalla quarta stagione riprenderà da in una maniera totalmente diversa. Sono sicuro che quest'anno +Marco Goi  non la metterà al primo posto nelle serie tv dell'anno. Anche perchè, secondo me, quest'anno non se lo merita. Anche se comunque la terza stagione merita tantissimo.

Voto: 8

2 commenti:

  1. lo vedremo in che posizione sarà... presto... ;)

    RispondiElimina
  2. Io sono (o forse dovrei dire, ero?) una fan accanita di questa serie. Hai ragione, per descrivere le prime due stagioni, PERFETTA è la parola giusta... ma la terza ha subito un abbassamento di qualità innegabile, proprio per la cattivissima scelta degli autori di tenere i due protagonisti non solo separati, ma anche di dare una così scarsa visibilità a Lewis... che, non appena è tornato sulla scena, ha fatto tornare Homeland alle stelle. E il finale? Non mi esprimo, dico solo che probabilmente con il finale della terza stagione Homeland, quello vero e perfetto così come l'abbiamo conosciuto e apprezzato, è finito davvero.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...