venerdì 12 settembre 2014

Saw II - La soluzione dell'enigma (2005)

USA 2005
Titolo Originale: Saw II
Regia: Darren Lynn Bousman
Sceneggiatura: Leigh Whannell, Darren Lynn Bousman
Cast: Tobin Bell, Shawnee Smith, Donnie Wahlberg, Erik Knudsen, Franky G, Glenn Plummer, Emmanuelle Vaugier, Beverley Mitchell, Tim Burd, Dina Meyer, Lyriq Bent, Noam Jenkins, Tony Nappo, Kelly Jones, Vincent Rother, Leigh Whannell, Cary Elwes, Michael Emerson
Durata: 90 minuti
Genere: Horror, Thriller

La trama in breve: Il detective Eric Matthews, dopo aver litigato con il figlio adolescende, inizia ad indagare sull'omicidio di Michael Marks. Trovato Jigsaw, scoprirà che il figlio stesso è intrappolato in una casa con altre persone, che stanno respirando tutti un gas nervino mortale e che i poliziotti avranno due ore di tempo per salvare tutti.

Nel corso dell'ultimo mese, non so per quale assurdo motivo, ho abbandonato le saghe che stavo recensendo passo passo e quindi, secoli dopo il post dedicato a "Saw - L'enigmista" è ora di parlare del suo secondo capitolo. Nel frattempo ci sono altre saghe che ho lasciato a metà perchè mi erano venute a noia, ma prometto che prima o poi completerò il quadro delle saghe iniziate e man mano le concluderò, giusto per completezza proprio. Per parlare del secondo capitolo della saga di "Saw" bisogna fare una premessa in generale: avete presente in "Scream 2" in cui vengono elencate le regole base dei seguiti dei film horror? Se non ve le ricordate vi rinfresco la memoria:

  1. Il numero dei morti aumenta.
  2. Gli omicidi sono sempre più elaborati, con più sangue e sempre più violenti, insomma una carneficina.
  3. Mai, mai, in qualsiasi circostanza pensare che il killer sia morto

Ecco. In "Saw II - La soluzione dell'enigma" i registi e gli sceneggiatori non dimenticano mai queste regole, aumentando il numero di morti (o comunque di prigionieri) rispetto al secondo film, ampliando l'ambientazione (nel primo era una stanza sola, nel secondo sembra essere un intero appartamento) ed elaborando modalità di uccidere sempre più arzigogolate e creative. Il vero problema che ha questo secondo capitolo rispetto al primo secondo me è proprio questo: punta molto di più a creare un contenitore di sangue e di morte piuttosto che cercare di infittire la trama, che non ho trovato fosse sviluppata in maniera intelligente per tutta la sua durata.

Rimane comunque il fatto che la visione di "Saw II" sia comunque una visione che, per gli appassionati della saga, resta su dei buoni livelli, anche perchè il problema di questa serie di film non è certo il secondo capitolo, quanto più che altro quelli dal quarto in poi. Rimane anche il rammarico per il fatto di aver voluto inserire in un unico luogo decisamente troppi personaggi, senza lasciare la possibilità allo spettatore di affezionarsi a qualcuno di loro.

Voto: 6

1 commento:

  1. L'avevo visto di sicuro (sono arrivata al quarto, se non erro) ma non ne ricordo neanche un fotogramma. Evviva! XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...