lunedì 8 settembre 2014

TRASH MOVEIS #15 - The Toxic Avenger

USA 1984
Titolo Originale: The Toxic Avenger
Regia: Michael Herz, Lloyd Kaufman
Sceneggiatura: Joe Ritter, Lloyd Kaufman, Stuart Strutin, Gay Terry
Cast: Mitch Cohen, Andree Maranda, Mark Torgl, Marisa Tomei, Jennifer Prichard, Cindy Manion, Robert Prichard, Gary Schneider, Pat Ryan, Dan Show, Dick Martinsen, Patrick Kilpatrick
Durata: 87 minuti
Genere: Commedia, Azione, Horror

La trama in breve: A Tromaville vive Melvin Ferd, giovane che lavora nella palestra del paese, viene spesso maltrattato dai clienti della palestra. Durante uno dei consueti scherzi Melvin cade da una finestra e finisce in un contenitore di rifiuti tossici. Ciò lo renderà deforme, brutto, ma molto più forte, facendogli prendere la decisione di portare la giustizia a Tromaville in difesa dei più deboli.

Nel corso di questi anni e soprattutto dello scorso mese di Agosto ho avuto modo di vedere un campionario decisamente vasto di film di serie B, serie C o serie Z, molti dei quali prodotti dalla Asylum, famosa casa produttrice di mockbusters, che ottengono quasi sempre un grande successo tra il pubblico. Nel corso di questi anni però, soltanto una volta avevo avuto modo di vedere un film della Troma, altra famosa casa produttrice di film di bassissima lega, della quale soltanto una volta avevo avuto occasione di vedere qualcosa, "Poultrygeist - Night of the Chicken Dead" che mi aveva oltre che schifato anche abbastanza disgustato. "Pultrygeist" che, tra l'altro, è stato diretto dallo stesso regista di "The Toxic Avenger" film sempre della Troma, diventato nel corso degli anni una specie di cult imprescindibile per gli amanti del cinema di serie D.

Il film parte dal presupposto secondo cui, il tipico sfigatello, quello che secondo gli stereotipi cinematografici non può avere una donna, pur provandoci spesso ed essendo attratte da esse, possa attraverso un certo tipo di trasformazione, avere una felice per sè, con uan persona che lo sappia apprezzare per come è in realtà. Che è un po' lo stesso presupposto dello "Spider-Man" di Sam Raimi, solamente qui viene affrontato praticamente alla rovescia. La trasformazione che subisce il nostro protagonista è una mutazione, dovuta ad un bel bagno in un bidone di liquami tossici, che lo renderà brutto, deforme, molto forte e vendicativo nei confronti di chi lo ha sempre vessato prima di allora.

Ovviamente il tema non può essere affrontato nella maniera più classica possibile: ci sarà una tendenza da parte degli sceneggiatori a creare situazioni che possano sconvolgere totalmente lo spettatore, attraverso un comportamento dei protagonisti decisamente discutibile per quanto riguarda la logica umana. Motivo per cui il film, che vuole far ridere attraverso battute irriverenti, ma riesce più che altro a far ridere per la recitazione molto approssimativa e per una direzione della pellicola piuttosto discutibile e snervante. Partendo dal fatto che la maggior parte delle ragazze balla mentre parla senza alcun motivo, abbastanza memorabili in senso negativo sono le due scene da videoclip musicale in cui viene riassunto il film fino a quel momento, tanto per allungare un po' il brodo. Scene che oltre ad essere inutili sono piuttosto mal realizzate, con la musica d'accompagnamento che talvolta finisce e ricomincia daccapo. Motivo per cui, mentre di solito godo per la bruttezza di alcuni film, questo non me lo sono realmente goduto appieno.

Voto: 3,5
Voto Trash: 6+

1 commento:

  1. Eh questo è un cultone che ho sempre avuto paura di guardare per timore di diludendo... prima o poi...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...