giovedì 26 marzo 2015

WEEKEND AL CINEMA!

Nuovo weekend cinematografico, otto le uscite di questa settimana, di cui mi fido di ben poche di esse. Per accogliere al meglio questo weekend, analizziamo, tramite i miei pregiudizi, una per una, le uscite cinematografiche di questo giovedì!


French Connection di Cédric Jimenez


Film action proveniente dai nostri vicini francesi, con protagonista l'attore Jean Dujardin, visto nella splendida interpretazione offerta in "The Artist". Nonostante non sia un vero e proprio fan del genere d'azione, questa potrebbe essere una delle poche uscite veramente interessanti di questa settimana!


Ho ucciso Napoleone di Giorgia Farina


Prima pellicola italiana della settimana, per la quale mi sono quasi annoiato soltanto leggendo la trama di comingsoon. Vista però la penuria di uscite, sia mai che ci scappa una visioncina senza pretese.


Home - A casa di Tim Johnson


Film d'animazione Dreamworks, per me che negli utlimi anni ho abbandonato un bel po' il cinema di animazione, che sta vivendo un periodo non propriamente brillantissimo. Non ho mai nascosto il fatto che la Dreamworks mi piaccia abbastanza, nonostante la crisi creativa degli ultimi anni, quindi non escludo di guardarlo. Ma non penso di spendere i nove euro per il biglietto, ecco...


La famiglia Bélier di Eric Lartigau


Commedia familiare francese di cui ho sentito il trailer radiofonico per poi vedere anche quello ufficiale su Youtube. Siamo sempre da quelle parti: un film che normalmente rimanderei a tempi bui per le uscite cinematografiche, dato che non mi ispira molto, sarei costretto a vederlo proprio questa settimana, dato che di luci in fondo al tunnel se ne vedono proprio pochine.


La terra dei santi di Fernando Muraca


Film italiano di impegno sociale, stavolta sulla 'ndrangheta. Direi che salto, visto e considerato che i nomi coinvolti non mi stanno nemmeno simpatici.


Lettere di uno sconosciuto di Zhang Yimou


Gli horror e i film d'azione orientali mi sono sempre piaciuti, mentre per quanto riguarda i film drammatici la questione è un bel po' diversa: TROPPO PESANTI! Roba che si rischia di piangere dall'inizio alla fine, se ci si arriva alla fine! Di solito però la qualità è buona, quindi, in un momento in cui vorrò tagliarmi le vene, non escludo di vederlo nella speranza che i protagonisti siano più sfigati e tapini di me.


L'ultimo lupo di Jean-Jacques Annaud


Forse questo è il secondo film più sponsorizzato in televisione e in radio della settimana. L'unica cosa che mi crea problemi è il fatto che potrebbe trattarsi del solito film sul rapporto uomo-animale, con l'animale che stavolta è, appunto, un lupo. Inutile anche dire che schifo dal profondo del mio cuore questo genere di film, quindi, si vedrà.


Onde Road di Massimo Ivan Falsetta


Già il gioco di parole mi sta sulle balle. Poi "On the Road" di Kerouak, con cui il film sicuramente avrà poco a che fare, mi sta sulle balle anche lui. Così come mi sta sulle balle il filmetto con Kristen Stewart. Motivo per cui, data anche la produzione italiana, lo salto a più pari. In realtà il film sarebbe un documentario sulle radio indipendenti italiane. Motivo in più per andar via dritto.

2 commenti:

  1. L'ultimo lupo a pelle mi ispira molto ma credo lo eviterò perché piango già a guardare il trailer. Quindi mi butterò su Home e, per una volta, mi dispiace che una commedia italiana (Ho ucciso Napoleone) non sia arrivata dalle mie parti, mi sembrava simpatica :)

    RispondiElimina
  2. Questa settimana salto tutto per mancanza di tempo, nonostante ci siano cose da vedere.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...