mercoledì 27 novembre 2013

The Starving Games (2013)

USA 2013
Titolo Originale: The Starving Games
Regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Sceneggiatura: Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Cast: Brant Daugherty, Maiara Walsh, Lauren Bowles, Nick Gomez, Cody Christian, Alexandria Deberry, Theodus Crane, Beau Brasseaux, Jade Roberts, Eric Buarque, Joseph Aviel
Durata: 80 minuti
Genere: Commedia

La trama in breve: I cittadini del Distretto 12, affamatissimi, sono costretti a portare i loro figli in piazza, dove la sorte deciderà chi deve partecipare agli Starving Games. Per salvare la sorella Petunia, Kantmiss Evershot si propone come volontaria.

Dai tempi del primo "Scary Movie", per me le parodie sono una cosa seria, tanto che pian piano, oltre a "Scary Movie" sono andato indietro nel tempo a scoprire la filmografia di quello che per me è il vero re della parodia, ovvero Mel Brooks, autore di due tra le mie commedie preferite quali "Frankenstein Junior" e "Robin Hood - Un uomo in calzamaglia". Detto questo, la saga di "Scary Movie" pur avendo creato due ottime parodie più un buon terzo capitolo, ha fatto più male che bene al cinema. Non che i film appartenenti a questo genere siano delle produzioni memorabili, ma quanto meno con questi tre citati ci si divertiva. Dopo "Scary Movie 3" hanno iniziato però a proliferare varie parodie un po' più "di genere" come ad esempio l'orribile "Disaster Movie" che dissacrava in maniera orripilante i film catastrofici, oppure "Horror Movie", pessima parodia sui mostri dell'horror anni '80.

E come sarebbe potuta mancare, tra l'altro nel giorno dell'uscita di "Hunger Games - La ragazza di fuoco" una recensione sulla parodia di questa saga? Non potevo assolutamente esimermi, ma posso tranquillamente dire di aver buttato via un'ora e venti della mia vita. E, tanto per dirla tutta, un'ora e venti in cui non ho riso MAI, e quando dico MAI intendo proprio che il film non è riuscito a darmi nemmeno una scena in cui mi facesse quanto meno muovere la bocca in un accenno di sorriso (chiaramente di quelli che non tiri fuori nemmeno i denti). MAI. 

E il vero problema di questo tipo di film è che, tra una parodia e l'altra messe completamente a caso senza avere un minimo di collegamento, se tu ne prendi uno qualsiasi anche di quelli precedenti noti che gli espedienti comici non sono mai cambiati col tempo. Io lo ammetto, quando avevo 12/13 anni, la saga di "Scary Movie" mi sembrava la cosa più comica e divertente del mondo. Il problema è che con questo tipo di film sembra che i registi ci vogliano trattare come degli idioti. Purtroppo io idiota non sono per nulla e a ridere con certe cose non ci riesco più. Anche perchè sono cose per cui ridi di gusto magari al primo film, ma già dal secondo ci si stufa e mica poco.

Voto: 2

2 commenti:

  1. Pure questo hanno fatto?
    Ossignore, io mi sono fermata a Mordimi, dopodiché ho giurato che mai più avrei buttato tempo e soldi per queste parodie dozzinalissime...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, hanno fatto anche questo. Ma io sono così masochista che quando trovo qualcosa del genere la guardo comunque!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...