giovedì 16 gennaio 2014

Blue Jasmine (2013)

USA 2013
Titolo Originale: Blue Jasmine
Regia: Woody Allen
Sceneggiatura: Woody Allen
Cast: Cate Blanchett, Sally Hawkins, Alec Baldwin, Bobby Cannavale, Louis C.K., Andrew Dice Clay, Peter Sarsgaard, Michael Stuhlbarg, Max Casella, Alden Ehrenreich, Daniel Jenks, Max Rutherford, Tammy Blanchard, Annie McNamara
Durata: 98 minuti
Genere: Drammatico

La trama in breve: Jasmine è una donna neyorkese che, dopo aver constatato il totale fallimento della sua vita, a partire dal suo matrimonio, decide di trasferirsi nella squallida casa della sorella Ginger, a San Francisco, nel tentativo di far ripartire la sua vita.

Nella mia passione cinematografica ci sono giusto un paio di registi particolarmente famosi ed apprezzati nel panorama mondiale che io ho sempre fatto una fatica bestiale a digerire e tuttora guardare un film firmato da loro mi è difficilissimo. Non capisco se sia un problema di reale comprensione della poetica o semplicemente un fatto di gusti, ma, giusto per citarne due, non riesco ad apprezzare quasi per nulla David Cronemberg così come, in minore proporzione, faccio fatichissima con Woody Allen. E' effettivamente un problema, dato che non sono uno che ama fare quello che deve essere per forza la voce fuori dal coro, ma, per quanto mi riguarda, io con i loro film non ci riesco, è più forte di me.

Nonostante questo tendo a dargli quasi sempre una possibilità quando mi si propone qualche loro nuova produzione ed è proprio questo il caso con cui, a detta di molti, Woody Allen si lascia alle spalle il disastro di "To Rome with Love" e ritorna quasi ai fasti di "Midnight in Paris". Mentre io riconosco che "To Rome with Love" sia un vero e proprio disastro, "Midnight in Paris" non mi è mai sembrato questo gran capolavoro, quanto meno non sto filmone da meritare l'Oscar come miglior film, ma come ho detto, è un problema mio.

Da una parte dunque in questo film ho trovato dei personaggi ben costruiti e ben caratterizzati, essendo questo uno dei punti forti di Woody Allen, bisogna dargliene atto, con una Cate Blanchett bravissima, ma dall'altra la trama non è riuscita completamente a farmi amare per davvero il film, abbastanza carino, ma che non ho trovato per nulla imprescindibile.

Nonostante questo e nonostante il film sia carino ma non un capolavoro, ho trovato parti della sua trama davvero illuminanti, riuscendo per davvero a farmi riflettere su alcune componenti della mia vita a cui probabilmente non avevo mai pensato troppo sul serio. Non che cambierò radicalmente stile di vita grazie a questo film, ma quanto meno è riuscito a mettermi la pulce nell'orecchio e vedremo se in futuro succederà qualcosa di più radicale.

Voto: 7

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...