giovedì 24 marzo 2016

WEEKEND AL CINEMA!

E' Giovedì e ormai voi lettori fissi di questo piccolo spazio dell'Internet sapete che il Giovedì si parla delle uscite cinematografiche del weekend, tutte commentate in base ai miei pregiudizi. Una di queste è arrivata nei cinema ieri e sapete tutti di cosa si sta parlando penso.


Batman v. Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder


Il duello tra Batman e Superman è una delle pellicole più attese di questa prima parte del 2016, a fare il paio forse solamente con "Captain America: Civil War", ovviamente per quel che riguarda i film giocattoloni, senza andare a scomodare il cinema un po' più serio. Sono stato uno dei pochi in Italia ad apprezzare "Man of Steel" e ho buone speranze riguardo questo nuovo capitolo della saga, anche se il rischio che sbrocchi completamente è sempre molto alto.


Heidi di Alain Gsponer

Ai tempi delle elementari guardavo sempre con piacere l'anime giapponese di "Heidi", ma non sono mai riuscito a digerire particolarmente la sua versione in live action, che ogni tanto veniva riproposta in TV nel periodo natalizio. Questa nuova riproposizione della storia della bambina che preferiva le montagne alla città - fantascienza cazzo! FANTASCIENZA!!! - mi sembra essere un bel po' sulla falsa riga di quel famoso film in live action, forse ancora più bambinesca.


Il condominio dei cuori infranti di Samuel Benchetrit

Pellicola francese che sembra un po' la riproposizione, in salsa transalpina, del poco riuscito lavoro italiano "Soap Opera". Da una parte potrebbe essere un lavoro interessante, mentre dall'altra la somiglianza, a livello di trama, con quel lavoro italiano, mi fa un po' passare la voglia di vederlo.


Il mio grosso grasso matrimonio greco 2 di Kirk Jones

Non ho mai voluto vedere il primo capitolo, da molti considerato un mezzo cult, ma che a me non ha mai particolarmente ispirato. Non vedo perchè dovrei dedicarmi ad un secondo capitolo che sa, senza saper nè leggere nè scrivere, di minestra riscaldata un po' troppo tardi rispetto alle normali tempistiche.


La canzone perduta di Erol Mintas

Pellicola coprodotta da Turchia, Francia e Germania, un po' come il recente candidato all'Oscar per il miglior film straniero "Mustang" - che a breve dovrò per forza di cose recuperare -, che sa un po' di troppo impegnato per poter toccare le mie corde in questo momento. Mi riservo però di dedicargli una visione in un secondo momento!


La macchinazione di David Grieco

Un film sulla figura di Pierpaolo Pasolini, con Massimo Ranieri come protagonista. Molti attendono questa pellicola, io ancora non sono entrato nel mood e fatico a farmi convincere. Deciderò in un secondo momento.


Land of Mine di Martin Zandvliet

Film di guerra coprodotto da Danimarca e Germania che anche in questo caso non attira più di tanto le mie attenzioni, non fosse altro perchè non sono n grandissimo fan del genere di guerra.


Un momento di follia di Jean-François Richet

Pellicola francese che devo dire mi ispira parecchio e potrebbe rivelarsi una delle visioni più interessanti della settimana - che sarà per forza di cose dominata dal cinecomic - e a cui molto probabilmente dedicherò del tempo, dato che, sin dal trailer, sembra promettere parecchio bene.


Un paese quasi perfetto di Massimo Gaudioso

Non si poteva proprio fare a meno della commediola italiana di dubbio gusto che vorrebbe criticare il nostro paese, ma che finirà in un bel "volemose bene, spaghetti pizza e tarallucci e vino"!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...