mercoledì 29 giugno 2016

Game of Thrones - Stagione 6

Game of Thrones
(serie TV, stagione 6)
Episodi: 10
Creatore: David Benioff, D. B. Weiss
Rete Americana: HBO
Rete Italiana: Sky Atlantic
Cast: Peter Dinklage, Nikolaj Coster-Waldau, Lena Headey, Emilia Clarke, Kit Harington, Aidan Gillen, Liam Cunningham, Carice van Houten, Natalie Dormer, Indira Varma, Sophie Turner, Nathalie Emmanuel, Rory McCann, Maisie Williams, Conleth Hill, Alfie Allen, John Bradley, Tom Wlaschiha, Gwendoline Christie, Hannah Murray, Jonathan Pryce, Kristofer Hivju, Michiel Huisman, Michael McElhatton, Iwan Rheon, Dean-Charles Chapman, Isaac Hempstead Wright, Jerome Flynn, Iain Glen
Genere: Fantasy

Noi fan di "Game of Thrones" che fan non lo siamo mai stati veramente, ma che abbiamo approcciato alla visione di questa serie dietro a grosse pressioni da parte degli amici o convinti dal fatto che tutti guardassero questa serie, ma noi no, noi proprio ci rifiutavamo, ci siamo lamentati spesso della lentezza narrativa, del fatto che in "Game of Thrones" si facesse spesso e volentieri un gran parlare - e che parlare -, ma poi quando si trattava di passare ai fatti non si arrivava mai ad aggiungere quel centesimo per fare l'euro. Eppure nonostante continuassimo a lamentarci, assieme alle nostre lamentele ogni anni si rinnovava l'appuntamento con una serie che, in fin dei conti, non abbiamo mai rinunciato a guardare, attendendo spasmodicamente il nuovo episodio ed aspettando il Lunedì - per noi qua in Italia ovviamente - per poterlo guardare.

Ecco, prendete i ritmi narrativi delle prime cinque stagioni e buttateli nella pattumiera, dimenticateli proprio! In questa sesta stagione accadono le cose! Ne accadono tante e forse addirittura troppe! E tutte con un impatto emotivo particolarmente devastante, sia in senso positivo per quel che riguarda morti di personaggi più che gradite, sia in quello negativo per quel che riguarda morti meno gradite e resurrezioni da me di certo non desiderate. Per non parlare di QUELLA SCENA di cui si rende protagonista Daenerys Targaryen - dai, quella delle tette, ve la ricordate tutti di sicuro, almeno voi maschietti -, di gran lunga il mio personaggio preferito di tutto quel marasma di personaggi e in grado di far inginocchiare davanti alla sua potenza non solo un intero popolo, ma anche un'intera schiera di spettatori, me compreso.

Tutti gli anni per me la recensione della stagione appena conclusa di "Game of Thrones" si rivela la più difficile da scrivere, semplicemente perchè, come già detto, i personaggi sono troppi ed è difficile, almeno per una persona distratta come me, riuscire a stare attenti ad ogni trama, sottotrama e microtrama di questa serie. Eppure, almeno per quanto riguarda le storie più importanti, così come le mie preferite, questa sesta stagione di "Game of Thrones" si è rivelata essere, a tutti gli effetti, la più esaltante dall'inizio della serie, soprattutto a livello emozionale, in grado di far succedere più cose nel giro di dieci puntate che nelle precedenti cinquanta e riuscendo anche a mantenere un certo equilibrio nel momento in cui ha dovuto rallentare un po' i ritmi.

ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER
Se solitamente le puntate da ricordare all'interno di una stagione erano la nona e la decima, qui il numero raddoppia o rischia addirittura di triplicare, se stessimo proprio a fare i conti. Innanzitutto si ricorda molto bene QUELLA SCENA - l'ho già detto, ma lo ripeto: quella delle tette, e scommetto che ve la ricordate bene -, ma anche la da me odiata resurrezione di Jon Snow, così come la morte di Hodor - che si era guadagnato la pagnotta per sei stagioni dicendo una sola parola per poi morire nella maniera più gloriosa e commovente possibile -, fino ad arrivare all'epico scontro tra Snow e Bolton, forse l'unico momento in cui ho davvero apprezzato il personaggio di Jon Snow. E ancora una volta è stato l'episodio finale che, con un innumerevole quantità di morti, anche piuttosto importanti, ed una rivelazione parecchio attesa - almeno da me - sull'identità di Jon Snow - troppi complimenti per un personaggio che fino all'altro ieri avevo odiato -, fino al momento in cui, forse finalmente, forse no, ci viene rivelato il nuovo personaggio che siederà sul Trono di Spade dalla prossima stagione. E sarà un altro re da odiare profondamente.
FINE POSSIBILI SPOILER

Voto: 9

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...