domenica 13 aprile 2014

Creepshow 2 (1987)

USA 1987
Titolo Originale: Creepshow 2
Regia: Michael Gornick
Sceneggiatura: George A. Romero
Cast: Dominick John, Tom Savini, Philip Dore, George Kennedy, Dorothy Lamour, Holt McCallany, Frank Salsedo, Paul Satterfield, Daniel Beer, Jeremy Green, Page Hannah, Lois Chiles, Stephen King, Tom Wright, Richard Parks
Durata: 89 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: Il film è composto di tre episodi, raccontando tre diverse storie dell'orrore.

Dopo aver recensito ormai più di un mese fa l'horror a episodi "Creepshow" tocca per forza di cose parlare del secondo capitolo e, in un futuro, magari anche del terzo. Essendo un film a episodi la fatica di giudicarlo nel complesso è tanta (anche se un'idea complessiva me la sono fatta lo stesso già mentre lo guardavo), parlerò, come nella scorsa recensione, singolarmente di ogni episodio.

1 - Vecchio capo Testa di Legno

Trama: Davanti ad un piccolo negozio in provincia è presente la statua di un capo indiano. Quando i proprietari dell'emporio vengono assassinati da un gruppo di ragazzi che rubano anche dei gioielli, la statua prende misteriosamente vita per uccidere i colpevoli di tale crimine.

Il film parte "col botto" regalando agli spettatori subito la storia secondo me migliore delle tre. Purtroppo si nota sin dall'inizio che il film nel complesso ha meno carisma del precedente ed infatti, la migliore storia delle tre rappresentate non è certo un capolavoro, ma una storiella godibiile con dei personaggi abbastanza interessanti.

Voto: 6,5

2 - La zattera

Trama: Due coppie si recano in gita in riva al lago. Nonostante le acque siano molto fredde decidono di entrare in acqua per nuotare. Decidono così di raggiungere una zattera che si trova nel bel mezzo del lago, accorgendosi nel frattempo che all'interno del lago è presente una macchia nera affamata di carne umana.

Io ho trovato questo racconto abbastanza stupido, se mi passate il termine. I protagonisti sono quattro ragazzi (due ragazzi e due ragazze) stupidi, che fanno una cosa stupida andando a nuotare in un lago freddissimo, decidono di fare una cosa stupida raggiungendo la zattera e soprattutto la macchia che li minaccia è una minaccia stupida che si poteva probabilmente aggirare in mille modi, ma che i nostri protagonisti decidono di affrontare in quattro modi diversi, tutti sbagliati ovviamente.

Voto: 5-

3 - L'autostoppista

Trama: Una donna sposata vive diverse avventure extraconiugali. DI ritorno in fretta e furia da una di esse investe per errore un autostoppista, uccidendolo. Preoccupata decide di tirare dritto, ma tale scelta comporterà nella donna una serie di deliri che la perseguiteranno con visioni dell'uomo ucciso per tutto il viaggio.

Chiusura in leggera, ma non troppo, risalita. Questa storia conclusiva ha la capacità di creare in maniera non dico buona, ma quanto meno decente, la tensione, accompagnando lo spettatore in un viagghio delirantwe in cui però, purtroppo, il mostro che fa tanto paura alla donna protagonista, non ne fa altrettanta a chi lo guarda.

Voto: 6-

Purtroppo la cosa che si nota di più rispetto al film precedente è la mancanza di carisma e di coraggio e secondo me la colpa principale è delle storie che si è deciso di rappresentare. Mentre almeno un paio delle cinque del primo film erano davvero affascinanti e ben riuscite, qui nessuna delle tre riesce per davvero a sfondare lo schermo e ad arrivare nella giusta maniera allo spettatore.

Voto al film: 5,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...