sabato 16 aprile 2016

Marvel's Daredevil - Stagione 2


Marvel's Daredevil
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 13
Creatore: Drew Goddard
Rete Americana: Netflix
Rete Italiana: Netflix
Cast: Charlie Cox, Deborah Ann Woll, Elden Henson, Rosario Dawson, Vincent D'Onofrio, Jon Bernthal, Élodie Yung, Stephen Rider
Genere: Supereroi, Azione

Prosegue a gonfissime vele la collaborazione tra Netflix e la Marvel e, dopo averci regalato due splendide prime stagioni come quelle di "Marvel's Daredevil" e di "Marvel's Jessica Jones", arriva al varco della sua prima seconda stagione - che brutto gioco di parole, tra parentesi -, quella appunto dedicata a Daredevil, mentre già si iniziano a fare pronostici sulle future stagioni dedicate ai supereroi e si annunciava una data di uscita ufficiale per "Marvel's Luke Cage", roba che se fossero riusciti a rendere davvero interessante anche la serie dedicata a lui ci sarebbe da gridare al miracolo. Con la sua seconda stagione "Marvel's Daredevil" tenta di fare il botto, aggiungendo nuovi personaggi dell'universo Marvel e soprattutto dandoli in pasto a possibili nuove produzioni televisive. Chiunque infatti, guardando la seconda stagione di questa serie, avrà pensato di volerne una dedicata a The Punisher: ecco, a quanto pare la cosa sarebbe diventata ufficiale, se ho capito bene, così come si sprecano rumours riguardo ad una serie dedicata a Blade e lì sì che sono già in fibrillazione e rischio che mi si possa fermare il cuore da un momento all'altro.

Dovuta introduzione a parte, erano in pochi, me escluso, a credere che la seconda stagione di "Marvel's Daredevil" - sì, siccome sono un pignolo di merda la chiamerò sempre così per tutto l'articolo - potesse alzare il tiro rispetto ad una prima stagione che già era risultata splendida ma che non aveva fatto altro che introdurci il personaggio principale e ad affiancarlo ad un cattivo coi fiocchi come Kingpin interpretato da un Vincent D'Onofrio letteralmente pazzesco. Tutti quei pochi che credevano che ciò fosse possibile ci hanno beccato e anche alla grandissima. La seconda stagione di "Marvel's Daredevil" il tiro rispetto alla precedente lo alza eccome, consegnando alla storia della serialità televisiva una seconda stagione coi fiocchi e che non si basa soltanto sul mantenere l'interesse degli spettatori sulla trama, quanto più che altro sul volerle dare qualità, che sia essa dal punto di vista registico, ma anche dal punto di vista recitativo. D'altronde Charlie Cox nei panni di Matt Murdock/Daredevil è adattissimo, ma anche coloro che gli stanno intorno, a partire dalla bellissima Deborah Ann Woll nei panni di Karen Page e da Elden Henson nei panni di Foggy Nelson, se la cavano in maniera egregia.

Ma la cosa davvero interessante di questa seconda stagione sono, come già accennato, i nuovi personaggi che vengono introdotti, dapprima quasi in maniera negativa, ma successivamente affiancheranno in maniera decisiva il nostro protagonista, andando incontro ad una fine gloriosa il primo e ad una totalmente inaspettata - quanto interessante per il proseguimento della serie - la seconda. Sto parlando di The Punisher e di Elektra, ovviamente. Ma non c'era nemmeno da chiederlo eh! The Punisher, alias Frank Castle interpretato dal John Bernthal che è già stato Shane nelle prime due stagioni di "The Walking Dead", è un personaggio pazzesco, la cui storia più che come storia secondaria all'interno dell'universo di cui fa parte Daredevil viene trattata alla stregue di una storia principale, tanto che a volte sembra oscurare quella del protagonista della serie, facendo chiedere al pubblico - che sarei io - a gran voce una serie dedicata, che sarebbe quasi d'obbligo... e pare che forse forse la avremo! Sulla seconda invece tutti abbiamo bene in mente il disastro interpretato da Jennifer Garner poco dopo l'uscita dell'altro disastro interpretato da Ben Affleck, quindi non è che ci volesse molto, per la b(u)onissma Élodie Yung, a fare di meglio. Nonostante questo l'attrice non si limita a fare di meglio, ma riesce a dare al personaggio una dignità di tutto rispetto e gli autori sono riusciti a dare alla sua storia il giusto peso per quel che riguarda il rapporto con il protagonista.

Con questa seconda stagione di "Marvel's Daredevil" siamo dunque davanti ad un lavoro egregio, che continua, da parte di Netflix e della Marvel all'insegna dell'alta qualità, in un mondo popolato da antieroi - ai quali non appartiene il nostro Daredevil, ma sicuramente The Punisher ed Elektra sì - in cui la linea sottile tra bene e male non è ben delineata, in modo da rendere i personaggi ancora più interessanti di ciò che già sono. E soprattutto sono veramente poche le serie in grado di migliorarsi con la seconda stagione rispetto alla prima: la perdita dell'effetto sorpresa, il calo delle idee da parte degli sceneggiatori. A "Marvel's Daredevil" non è successo e sarebbe molto riduttivo ritenerla un giocattolone come buona parte delle produzioni della Marvel.

Voto: 8,5

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Decisamente, speriamo si mantenga su questi livelli e che soprattutto sappiano quando sarà l'ora di fermarsi...

      Elimina
  2. sono già a più della metà, ho notato che in questa seconda stagione ha un maggiore spessore il legal Thriller...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì vero, questa cosa l'ho notata anche io e l'ho particolarmente apprezzata!

      Elimina
  3. Sono arrivato a metà degli episodi, però non sono ancora riuscito a inquadrarla bene, come stagione. Mi sembra un po' indecisa su che direzione prendere...
    Comunque per un giudizio definitivo aspetto di vederla tutta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La si capisce negli episodi successivi la direzione presa. Attendo di leggere i tuo commento allora!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...