martedì 5 aprile 2016

1981: Indagine a New York di J. C. Chandor (2014)

USA 2014
Titolo Originale: A Most Violent Year
Regia: J. C. Chandor
Sceneggiatura: J. C. Chandor
Cast: Oscar Isaac, Jessica Chastain, David Oyelowo, Alessandro Nivola, Albert Brooks, Catalina Sandino Moreno, Ashley Williams, Elyes Gabel, Jerry Adler, Christopher Abbott, Elizabeth Marvel, Peter Gerety, Glenn Fleshler, David Margulies, Matthew Maher
Durata: 124 minuti
Genere: Drammatico, Thriller

Con il tipico ritardo che contraddistingue la nostra distribuzione di benzina cinematografica, è arrivato all'incirca un paio di mesi fa il film "A Most Violent Year", del regista statunitense J. C. Chandor, che, ormai al suo terzo lavoro cinematografico, aveva sorpreso i cinefili di tutto il mondo con "Margin Call", pellicola sulla crisi economica in grado di spiegarne i suoi principi anche ad una scimmia senza pollici opponibili, e successivamente ha diretto anche "All is Lost - Tutto è perduto" con Robert Redford, film che, vista la sua natura di survival movie con un unico personaggio in scena, non ho ancora trovato il coraggio di guardare e non so se mai ci riuscirò. Con questo suo terzo lavoro, candidato in molte categorie e in molti festival riguardanti il circuito cinematografico indipendente, il regista cerca di confermarsi, volendo narrare una storia ambientata, come dice il titolo originale del film, durante quello che è statisticamente ritenuto come l'anno più segnato dalla criminalità nella storia della città di New York, il 1981.

Il titolo italiano in questo senso ci viene in aiuto: mentre quello originale fa riferimento "all'anno più violento" senza dirci quale sia questo anno, quello italiano ci dice in che anno è ambientata la vicenda, inventandosi però una specie di sottotitolo che poco ha a che fare in realtà con la trama del film. Probabilmente mescolando i due titoli si sarebbe ottenuto un nome chiaro e univoco, ma tant'è, sicuramente sarebbe stato meglio mantenere l'originale, come in buonissima parte dei casi in cui le traduzioni sono decisamente molto libere. "1981: Indagine a New York" parla della vicenda della famiglia Morales, nel quale Abel, interpretato da un ottimo Oscar Isaacs, è il proprietario di un'attività che sta cercando di espandere con una serie di investimenti. Dopo che un suo autista ha subito una rapina al suo camion, la moglie Anna, interpretata da una sempre ottima Jessica Chastain, cerca di convincerlo a rispondere alla violenza subita con altrettanta violenza, esortandolo a proteggere la sua famiglia anche con la forza, se necessario.

La pellicola di J. C. Chandor vive grazie ad atmosfere noir che rendono la storia piuttosto interessante, ma soprattutto vive sulle interpretazioni dei due protagonisti, che negli ultimi tempi sono diventati una delle più grandi garanzie a livello recitativo nell'intero panorama cinematografico. Le ottime atmosfere della pellicola, rese ancora più tetre da una colonna sonora quasi minimalista, ma carica di tensione - un po' come si aveva nell'opera prima di Chandor, "Margin Call" - che accompagna i diversi momenti del film guidando, in qualche modo, le emozioni dello spettatore. Ad amplificare le buone sensazioni avute inizialmente dalla pellicola abbiamo poi due protagonisti che nel loro essere totalmente agli antipodi come modo di vivere, infatti Abel dà l'impressione di essere fermo e quasi incorruttibile, mentre Anna sembra in qualche modo aver "ereditato" l'indole del padre, noto mafioso, riescono a completarsi a vicenda, rendendo interessante tutta la questione riguardante il loro dualismo.

Purtroppo però, nonostante queste buone considerazioni a livello tecnico, "1981: Indagine a New York" è un film che fatica a decollare, mantenendo un ritmo piuttosto blando, che alla lunga rischia di stancare - e con me ci è sicuramente riuscito dopo un po' - a causa della volontà del regista di non alzare mai il ritmo della narrazione. L'idea che mi sono fatto dunque del film, al termine della visione, è stata un po' quella del bello ma incompiuto, di uno di quei film in grado di rendersi interessante nonostante l'argomento di partenza magari non lo sia in maniera particolare, che però non riescono a funzionare benissimo a livello narrativo.

Voto: 7-

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...