giovedì 16 ottobre 2014

Weekend al Cinema!

Se c'è un weekend cinematograficamente deprimente nell'anno cinematografico, posso tranquillamente dire che quello che si prospetta ci va molto molto vicino. Le uscite interessanti sono davvero pochissime, forse solo un paio, mentre assisteremo alla sagra del film inutile o di dubbio gusto. Tra le altre cose uno dei film che reputo interessanti l'ho anche già visto!


Cristiada di Dean Wright


Film sulla Guerra Civile Messicana, combattuta tra il 1926 e il 1929. Se da una parte potrebbe essere molto interessante visionare la storia di un paese che poco conosco e di cui poco si parla nei libri di storia, il rischio polpettone quando si tratta l'argomento è sempre elevatissimo. Se ne avrò l'occasione potrei essere pronto a correre il rischio.


... E fuori nevica di Vincenzo Salemme


Vincenzo Salemme è uno dei comici che non fanno ridere che sopporto meno al mondo. Forse ancora meno di Rocco Papaleo, ma comunque di più di Paolo Ruffini (sto ancora aspettando di vedere il suo film per essere accusato di non scopare abbastanza). Inutile dire che salterò questa proposta senza nemmeno pensarci troppo su.


Il giovane favoloso di Mario Martone


In Italia si fanno film su qualsiasi cosa, ma quelli che fanno più successo sono, solitamente, i film sulla mafia e le commedie che non fanno ridere. Poi ogni tanto a qualcuno viene voglia di raccontare la storia di qualche personaggio importante. Bene... Leopardi. Già mi è venuta noia solo a leggere il suo nome sulla trama del film, figurarsi a vedere un film sulla sua figura, potrebbe contagiarmi la depressione e farmi pensare al suicidio in un attimo!


Joe di David Gordon Green


Doveva uscire la scorsa settimana, questo film con Niccolò Gabbia. Così come lo avrei saltato la scorsa settimana, lo salterò anche questa volta, nulla da aggiungere.


La banda dei supereroi di Davide Limone


Altra produzione che lascia trasparire trash italiano all'ennesima potenza. Mentre però molto spesso le commedie si prendono molto sul serio, elevandosi a nuovi mostri sacri della cinematografia, questo film, che passerà sicuramente in sordina, potrebbe quanto meno regalare dei bellissimi momenti di cinema brutto. Devo dire che sono moderatamente curioso.


La moglie del cuoco di Anne Le Ny


Commedia francese, ancora una volta sulla cucina, che sembra andare molto di moda in sto periodo (pure io che mai ho cucinato in vita mia, ho iniziato a mettere un po' le mani in pasta...). Ovviamente c'è anche la componente sentimentale ed è lì che di solito non voglio andare. Paradossalmente però il film potrebbe rivelarsi come una delle sorprese della settimana, quindi non lo escludo a priori.


Piccole crepe, grossi guai di Pierre Salvadori


Altra commedia francese, altra uscita potenzialmente interessante. D'altronde se dal nostro bel paese la proposta più attesa è "Tutto molto bello", i nostri vicini anche quando i loro film passano in sordina riescono comunque a tirare fuori qualcosa di carino o di guardabile.


Tutto può cambiare di John Carney


Questo potrebbe essere, secondo me, il film della settimana. SOno abbastanza sicuro che lo vedrò a brevissimo. Il cast è di ottimo livello, con la sempre buonissima Keira Knightley e i suoi mascelloni e con Adam Levine che ultimamente sembra molto in forma. La presenza di Mark Ruffalo potrebbe essere quasi la ciliegina sulla torta. E se anche la componente musicale saprà convincermi... Beh, vedremo.


Un milione di modi per morire nel West di Seth MacFarlane


Con eoni di ritardo rispetto all'uscita originale, ecco che arriva il secondo lavoro di Seth McFarlane, che io ho già visto e recensito (qui trovate la recensione) e che, secondo me, merita una visione, soprattutto se amate la comicità di MacFarlane. Secondo me non è meglio di Ted, ma qalche bella risata di gusto e qualche momento (s)cult lo sa regalare.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...