martedì 15 dicembre 2015

Scream Queens - Stagione 1

Scream Queens
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 13
Creatore: Ryan Murphy, Brad Falchuk, Ian Brennan
Rete Americana: FOX
Rete Italiana: Dal 2016 su FOX
Cast: Emma Roberts, Skyler Samuels, Lea Michele, Glen Powell, Diego Boneta, Abigail Breslin, Keke Palmer, Oliver Hudson, Nasim Pedrad, Lucien Laviscount, Billie Lourd, Jamie Lee Curtis
Genere: Commedia, Horror

Era una delle serie da me più attese della stagione, sulla quale avevo delle aspettative decisamente alte offuscate un po' dal fatto che di Ryan Murphy c'è sempre da fidarsi a metà. D'altronde il suo lavoro con le prime stagioni di "American Horror Story" era stato egregio, anche se con la quarta è calato un bel po', ma con la quinta si sta riprendendo alla grandissima. Anche le prime due stagioni di "Glee" sono state ottime, ma poi è iniziato l'odio vero e proprio, con una Lea Michele che piangeva e cantava canzoni tristi un episodio sì e l'altro pure e con la trama che era andata abbastanza a farsi benedire. Dunque arriva "Scream Queens", con un paio di sue attrici feticcio come Emma Roberts - la nipotina gnocca di Julia Roberts che si vede proprio che il sangue è lo stesso... - e la stessa Lea Michele che tanto odio, con una Jamie Lee Curtis che sin dal primo episodio avrei scommesso che avrebbe girato una scena simile a quella della doccia in "Psycho" - nel quale, per chi non lo sa, recitava sua madre Janet Leigh - e con un'altra figlia d'arte che in questo periodo dovremmo iniziare a ricordarcela come Billie Lourd, figlia della Carrie Fisher che nella trilogia originale di Star Wars interpretava la Principessa Leila - e che vediamo negli episodi finali imitarne la pettinatura... un caso? Io non credo -. A concludere il tutto abbiamo anche Abigail Breslin che non ho mai particolarmente amato, Diego Boneta, Glen Powell nei panni dello spassosissimo Chad Radwell, Niecy Nash nei panni di Denise Hemphill - il personaggio macchietta decisamente più riuscito dell'intera prima stagione - e tantissimi altri che se li elencassi tutti finirei dopo domani.

Nella prima stagione di "Scream Queens" le gnocche sono tantissime e ovviamente la fanno da padrone, ma a farla da padrone sono anche un po' tutti quei clichè a cui Ryan Murphy ci ha sempre abituato. D'altronde lo sappiamo che la sua bravura, quando sa metterla in gioco, è proprio quella di giocare con dei clichè che probabilmente tutti odiamo, dandogli un sapore diverso dal solito e ribaltandoli in maniera divertente. Nella prima stagione di "Scream Queens, ambientata in un campus universitario dove la congrega delle Kappa Kappa Tau, capitanata da Chanel Oberlin, ha instaurato da tempo una specie di regno del terrore. Le appartenenti a questa congrega sono tutte particolarmente belle e tra queste entrano, in quanto al loro primo anno, Grace Gardner e Hester Ulrich, che porta uno stranissimo tutore per la scoliosi e verrà presto ribattezzata Chanel #6. Nella Kappa Kappa Tau però c'è un mistero da risolvere, un misterioso assassino che veste i panni della mascotte del campus, Red Devil, e uccide chiunque gli capiti a tiro senza un apparente motivo. Inoltre, sempre nella stessa congrega, anni prima era morta proprio la madre di Grace il che non fa altro che aumentare l'estrema dose di clichè presenti all'interno di questa prima stagione.

In una trama tanto complicata quanto spassosa, a stupire è la capacità di Ryan Murphy di portare tutto - e quando scrivo tutto intendo proprio TUTTO - all'eccesso, creando situazioni tanto assurde quanto divertenti, creando personaggi sì macchiettistici, ma che sono in grado di mettere in scena scene talmente divertenti da soffocare dalle risate quasi in ogni episodio. I personaggi di "Scream Queens", soprattutto la protagonista Chanel Oberlin interpretata dalla sempre splendida Emma Roberts sono l'esaltazione del vuoto, di una certa immagine di stupidità giovanile portata all'eccesso, della ricerca di una bellezza che si rivela sempre essere estremamente vuota. Se questo tipo di critica sociale rimane sempre abbastanza in superficie - no si va mai a scavare a fondo nei problemi della nostra società e dico anche per fortuna! - non si può certo dire che non sia ben presente in ogni episodio. Così come non si può certo negare che alcuni personaggi siano proprio ben riusciti e, anche quelli che compaiono solo per dire la loro cazzata ed andarsene - vedi la spassosissma Denise Hemphill, addetta alla sicurezza nel campus, che fa soffocare dal ridere ogni volta che è in scena - sono dei perfetti comprimari che magari non aggiungono molto alla storia, ma aggiungono moltissimo a livello di divertimento.

ATTENZIONE SPOILER

Dal finale di stagione in realtà mi sarei aspettato qualcosa di diverso, magari anche un po' più spinto, eppure non posso dire di non esserne rimasto soddisfatto. In un finale in cui viene rivelato chi veste i panni del Red Devil assistiamo, oltre che a una serie di autocitazioni da parte di Ryan Murphy - tipo "American Horror Sotry: Asylum" -, ad una performance recitativa da parte della da me odiatissima Lea Michele in grado davvero di mettere i brividi. Il suo personaggio, quello della scoliotica, sin dall'inizio non mi aveva convinto particolarmente e non mi era piaciuto subito. Ma nel finale, nel momento in cui viene rivelato tutto l'arcano, Lea Michele riesce a darle uno spessore totalmente inaspettato, riuscendo a rendersi addirittura inquietante.

FINE SPOILER

Voto: 8

1 commento:

  1. come fai a dare un misero 6 alla serie TV scream che risulta essere molto avvincente e radicata su storie da stare sulle spine (vedi Brandon James e Maggie ) e un 8 a questa horror comedy riuscita male che non lascia un minimo spazio all'adrenalina ma solo alla noia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...