mercoledì 13 gennaio 2016

DEL MEGLIO DEL NOSTRO MEGLIO - I MIGLIORI FILM DEL 2015 (POS 20-11)

Siamo quasi arrivati nei punti caldissimi della classifica, quella top 10 tanto agognata che in un'annata non particolarmente esaltante come la scorsa è stata particolarmente combattuta. Ma ora, dopo aver visto le posizioni dalla 40 alla 31 e quelle dalla 30 alla 21, è ora di vedere quei dieci film che per poco non ce l'hanno fatta ad entrare nei magnifici dieci!



20 - Forza maggiore

Interessantissima pellicola direttamente dalla Svezia che ci mette di fronte a quelle che sono le conseguenze sul rapporto di coppia dovute ad una reazione, di fronte ad un rischio imminente, inaspettata. Quello che sembrava essere un banalissimo survival movie - cosa che mi aveva particolarmente ingannato nel momento in cui lessi la trama - si rivela essere una pellicola che riesce a scavare nel profondo dell'animo dei suoi personaggi.


Top: L'introspezione sui personaggi è sicuramente ben gestita; le interpretazioni di Johannes Kuhnke e di Lisa Loven Kongsli sono di alto livello.
Down: Il finale lascia decisamente con l'amaro in bocca.



19 - Quando c'era Marnie

Lo Studio Ghibli ci lascia per una lunga pausa con questo lavoro che non ha soddisfatto pienamente i fan, ma che è riuscito a soddisfare pienamente me, grazie ad un turbinio di emozioni contrastanti e ad una protagonista davvero interessantissima.


Top: Bellezza quasi commovente.
Down: Ma che davvero lo Studio Ghibli ci vuole lasciare così?



18 - Sopravvissuto - The Martian

Dopo aver letto in frettissima il romanzo da cui è tratto, non mi sono certo potuto perdere la pellicola con cui Ridley Scott torna su livelli davvero buoni. Alla fine "Sopravvissuto - The Martian risulta essere una pellicola di fantascienza in grado di non prendersi mai sul serio, riuscendo a far ridere e coinvolgendo con una colonna sonora che risulta azzeccatissima per quanto stona con il genere a cui dovrebbe appartenere il film.


Top: Non si perde lo spirito ironico e giocoso del romanzo da cui è tratto; bravi Matt Damon e Jessica Chastain, ma il cast in generale è piuttosto di alto livello.
Down: La scena di "Iron Man" è una baracconata evitabile - che nel romanzo infatti viene evitata - costruita apposta per la pellicola e per dare un tono di epicità ulteriore.



17 - Non essere cattivo

Quest'anno ancora spazio per il cinema italiano, con la pellicola uscita postuma firmata da Claudio Caligari, che ci mostra le difficoltà di due giovani amici tra criminalità, droga e lavoro precario.


Top: Luca Marinelli e Alessandro Borghi tirano fuori due interpretazioni davvero clamorose; storia gestita in maniera ottima.
Down: Non ci ho trovato dei veri e propri difetti, sinceramente, è qui più che altro per confronto con altri film.



16 - La teoria del tutto

La storia d'amore tra Stephen Hawking e Jane Wilde raccontata dal regista James Marsh riesce a colpire lo spettatore nel profondo, riuscendo a parlare in una maniera carica di speranza, della vita di uno dei più grandi scienziati viventi.


Top: L'interpretazione di Eddie Redmayne è proprio clamorosa, valsagli giustamente l'Osca come migliore attore protagonista; brava anche Felicity Jones; bene il fatto di strizzare l'occhio a chi non si interessa molto di scenza e delle teorie dello scienziato.
Down: Al contrario, io mi sarei aspettato un po' più di scienza!



15 - Sils Maria

Un omaggio del cinema francese a tutto quello che ruota attorno al mondo della recitazione, vagando tra nuove leve a confronto con quelle un po' più navigate. Film del 2014 che non ero riuscito a vedere, ma siccome la classifica è mia ho deciso di imbrogliare!


Top: Mi duole dirlo, ma l'interpretazione di Kristen Stewart è di alto livello, così come quella di Juliette Binoche.
Down: Forse i ritmi sono un po' troppo lenti...



14 - Pride

Altro film del 2014 con cui decido di imbrogliare, sempre perchè la classifica è mia. Una pellicola inglese che riesce a parlare del tema dell'omosessualità senza cadere nel pietismo - cosa che non è nemmeno troppo scontata ultimamente - riuscendo a mescolare commedia e dramma con una certa maestria.


Top: Sicuramente una pellicola da vedere e difficile da non apprezzare.
Down: Anche qui di difetti particolarmente fastidiosi non ne ho visti, semplicemente ho preferito altro.



13 - Ex Machina

Alicia Vikander interpreta un robot e tutti vorrebbero un robot gnocca come lei. Pellicola di fantascienza inglese tra le grandi rivelazioni della scorsa annata, in grado di parlare di un tema sicuramente inflazionato in una maniera del tutto nuova.


Top: Le interpretazioni di Alicia Vikander e di Domhnall Gleeson di alto livello; Alicia Vikander nuda; Oscar Isac avrebbe meritato una nomination ai Golden Gol Golden Globe.
Down: I ritmi lenti hanno fatto storcere il naso a molti.



12 - The Final Girls

Un omaggio sentitissimo agli slasher anni '80, con tanto di storia familiare commovente e, soprattutto, con tanto di tematica del lutto affrontata in una maniera assolutamente innovativa.


Top: Sicuramente tra gli horror dell'anno, anche se non è tanto horror; Taissa Farmiga grazie di esistere sempre; divertentissimo.
Down: Forse poco horror, ma data la crisi degli horror puri ci sta più che bene la cosa.



11 - Straight Outta Compton

La storia degli NWA, crew rap di inizio anni '90 in grado di rivoluzionare completamente il mondo dell'hip-hop, raccontata in maniera accattivante e ad altissimo tasso di figosità.


Top: Una pellicola sull'hip-hop che è riuscita nell'ardua impresa di farmi piacere l'hip hop.
Down: Forse la lunghezza è stata un po' eccessiva.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...