sabato 8 marzo 2014

TRASH MOVIES #7 - Poultrygeist: Night of the Chicken Dead

USA 2006
Titolo Originale: Poultrygesist: Night of the Chicken Dead
Regia: Lloyd Kaufman
Sceneggiatura: Lloyd Kaufman, Daniel Bova, Gabriel Friedman
Cast: Jason Yachanin, Kate Graham, Allyson Sereboff, Robin Watkins, Joshua Olatunde, Rose Ghavami, Caleb Emerson, Khalid Rivera, Ron Jeremy, Lemmy Kilmister, Trey Parker, Matt Stone, Lloyd Kaufman
Durata: 103 minuti
Genere: Commedia, Horror

La trama in breve: Arbie torna sul luogo del suo primo ed unico incontro romantico, il cimitero indiamo Ancient Tromahawk Tribe Indian Burial Ground, sul quale è stato costruito un fast food, l'American Chicken Bunker. Arbie riesce a farsi assumere nel fast food che presto verrà attaccato da una mandria di polli, divenuti zombie a seguito della possessione da parte dei vendicativi spiriti di coloro che furono seppelliti nel cimitero.

Sapete molto bene il fatto che esiste una legge universale secondo cui, per ogni cosa bella, ne debba esistere una altrettanto brutta che mantenga l'equilibrio. La stessa cosa vale anche per i film e, il modo migliore per poter affrontare per bene la vita è avere ben chiaro cosa si trova nel "bello" e cosa si trova nel "brutto". Per questo, guardare volontariamente dei film brutti non è un volersi fare del male (un po' sì però secondo me), ma un desiderio di conoscenza: non potrai mai apprezzare il bello se quanto meno non conosci il brutto.

Tutto questo discorso filosofico per parlarvi quest'oggi di un film di merda. Ma davvero un film di merda, che ha la pretesa di essere una parodia demenziale di "Poltergeist" ma finisce per diventare una parodia di se stesso. Una parodia di una parodia, o forse una parodia di un film, o, forse ancora, un insulto a tutto ciò che si possa chiamare "film". Aggiungiamo a tutto questo il fatto che già "Poltergeist" è un film che odio abbastanza e avremo un quadro ben chiaro della situazione.

La cosa carina di questo film è stata che nei primi dieci minuti ho esclamato almeno due volte, per la comicità e l'assurdità delle sue scene, "io sto già adorando questo film". E davvero, i primi dieci minuti mi hanno fatto ridere e li ho trovati abbastanza geniali. Poi pian piano però tutta questa esagerazione, tutta questa esaltazione totale del trash diventa prima noiosa e fastidiosa, poi diventa schifosa e alla fine diventa addirittura vomitevole.

Con questo film posso dire che ho conosciuto per davvero uno dei punti più bassi del cinema spazzatura. COme diceva Daniele Silvestri in una delle canzoni più insopportabili dell'ultimo decennio "più in basso di così, c'è solo da scavare". Il problema è che so che se mi mettessi a scavare nella cinematografia di merda ne troverei. C'è da dire però che preferisco film brutti come questo a cose come "Fuga di cervelli" o molti dei film pretenziosi che escono in certi periodi al cinema. ALmeno questo film tentava di fare qualcosa, ma non ci è riuscito. Va apprezzato, anche se poco, l'impegno.

Voto: 1
Voto al trash: 11

1 commento:

  1. ah ah ce l'ho lì da un sacco di tempo ma non ho mai avuto il coraggio di guardarlo...ho paura di trovarmi di fronte a una specie di Chicken Park di Jerry Calà...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...