mercoledì 30 agosto 2017

Game of Thrones - Stagione 7

So che in questo momento non sono in Italia e dovrei godermi la vacanza, tranquilli che lo sto facendo e il post è stato programmato subito dopo aver visto la puntata e sarebbe stato da stupidi non cavalcare l'onda sin dai primi giorni. Ecco dunque la recensione della settima, discussissima, stagione di "Game of Thrones". Ma prima... SIGLA!


Game of Thrones
(serie TV, stagione 7)
Episodi: 7
Creatore: David Benioff, D.B. Weiss
Rete Americana: HBO
Rete Italiana: Sky Atlantic
Cast: Peter Dinklage, Kit Harington, Lena Headey, Emilia Clarke, Maisie Williams, Sophie Turner, Nikolaj Coster-Waldau, Isaac Hempstead Wright, Aidan Gillen, Alfie Allen e troppi altri
Genere: Fantasy


Dopo una campagna mediatica di quelle da fare veramente paura l'attesa per questa settima stagione di "Game of Thrones" era letteralmente salita alle stelle. Eventi organizzati in tutta Italia hanno accompagnato la messa in onda della prima puntata della stagione - con una diretta al Castello Sforzesco addirittura alle tre di notte - che è stata, tra le tante cose, funestata anche dai vari leak - l'intero script degli episodi era già stato rivelato settimane prima e alcune puntate sono state rubate prima della messa in onda - e dalla stupidità di alcuni impiegati della HBO che hanno pubblicato sul sito dell'emittente il sesto episodio con quasi una settimana di anticipo.
Dopo una sesta stagione davvero ottima, in cui gli sceneggiatori avevano dato una bella accelerata per quel che riguarda gli sviluppi della trama, assistiamo ad una settima stagione che, se possibile, accelera ancora di più, partendo con il botto già dalla prima scena e, soprattutto, riunendo le varie storyline in modo da averne solamente tre da seguire, dato che il fatto che precedentemente fossero addirittura cinque o sei rendeva la serie piuttosto difficoltosa da seguire in tutte le sue sfaccettature. Siccome però non voglio fare più di tanto spoiler questa sarà una recensione particolarmente difficile da scrivere con la volontà di parlare solo di come la serie si sia evoluta e di come sia stata la qualità di questa stagione a livello di sceneggiatura.
Appare dunque chiaro sin dai primi episodi che la volontà degli sceneggiatori sia quella di arrivare alla fine della serie facendoci vedere tutte quelle cose che gli spettatori si aspettavano ma che nelle stagioni precedenti erano sempre state tirate abbastanza per le lunghe. Appare dunque paradossale come per molti spettatori questa settima stagione sia stata da una parte in grado di contenere due tra i migliori episodi dell'intera serie - e due su sette non sono proprio pochi -, risultando però la stagione peggiore. Posto che non sono d'accordo e che penso che ad esempio la terza stagione si sia salvata solamente grazie al suo nono episodio, effettivamente nel corso degli episodi sono stati molti gli alti - il quarto e il sesto episodio sono stati davvero devastanti - così come anche qualche basso, come ad esempio il primo e il quinto episodio. Per non parlare poi del fatto che gli autori della serie ci tengano a non farci capire in nessun modo quanto tempo passi effettivamente tra una situazione e quella successiva: appare infatti impossibile che Daenerys in men che non si dica raggiunga Jon Snow nella battaglia contro l'esercito dei morti senza una spiegazione su quanto tempo sia passato.
Sono invece parecchio interessanti i vari rapporti che si vengono a formare - o riformare - tra i personaggi, con il trio formato da Jon Snow, Daenerys Targaryen e Tyrion Lannister che offre quelle che per me sono state le cose migliori dell'intera stagione, così come la reunion tra Arya, Sansa e Bran Stark al Nord è riuscita a farmi apprezzare in qualche modo tutti e tre i personaggi, con solo la prima che fino a questo punto era riuscita a piacermi per davvero. Un po' sottotono - anche se qui si parla chiaramente di preferenze soggettive, dato che per altri è risultata la parte migliore della stagione - per quel che mi riguarda la parte riguardante Approdo del Re.

Voto: 7,5

3 commenti:

  1. I personaggi di “Giocotrono” in questa stagione hanno scoperto il teletrasporto, erano invidiosi di quelli di Star Trek ;-) Cheers

    RispondiElimina
  2. L'accelerata che hanno dato agli eventi dalle mie parti è stata parecchio apprezzata.
    Poi vabbé, alcune cose le hanno gestite un po' alla cazzo di cane, ma pazienza...

    Arya, Sansa e Bran io li darei tutti e 3 in pasto ai cani come Ramsay, mentre ho apprezzato decisamente di più il trio Aldo, Giovanni e Giacomo... volevo dire Jon + Daenerys + il nano.

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!