venerdì 27 settembre 2019

Sei ancora qui - I Still See You di Scott Speer (2018)



USA 2018
Titolo Originale: I Still See You
Regia: Scott Speer
Sceneggiatura: Jason Fuchs
Durata: 98 minuti
Genere: Thriller, Fantascienza, Drammatico


C'è stato un periodo nella mia vita, durato circa un annetto e mezzo, in cui ho seriamente adorato, dal punto di vista fisico, Bella Thorne. Classe 1997 e nata in Florida, ha incominciato la sua carriera, come molte delle altre ragazze che in questo periodo sono in voga come attrici, grazie a Disney Channel, per poi passare, negli ultimi cinque o sei anni, a varie interpretazioni cinematografiche, non riuscendo ancora ad arrivare ad uno di quei film di grande successo cui altre però sono già arrivate. Le uniche esperienze della sua carriera cinematografica degne di nota sono, a mio modo di vedere "L'A.S.S.O. nella manica", carinissimo film adolescenziale uscito in Italia nel 2015, e "The Babysitter", interessantissima commedia horror presente sul catalogo di Netflix. Per il resto tutti film di medio-basso livello, in cui il solo "La mia vita con John F. Donovan", che ancora devo vedere, potrebbe rivelarsi qualitativamente interessante nonostante le pessime critiche che gli sono piovute addosso. Uscito in Italia nel 2018, "Sei ancora qui" mi aveva ispirato sin dall'inizio a guardare il trailer, non ai livelli di doverlo vedere per forza e subito, ma ricordo che in quelle settimane non è che ci fossero tante uscite più interessanti di questa, anche se alla fine ho aspettato un bel po', prima di dargli un'opportunità in home video, dato che ora è presente sul catalogo di Now TV, piattaforma di streaming il cui abbonamento è posseduto dai miei genitori ma che io, all'occasione, riesco a sfruttare per vedere qualche film e qualche serie TV. Regista della pellicola è Scott Speer, regista principalmente attivo per quanto riguarda i videoclip musicali e datosi al cinema nel 2012 dirigendo "Step Up Revolution" e poi nel 2018 dirigendo questo film e "The Midnight Sun - Il sole a mezzanotte", tra l'altro sempre con Bella Thorne. Nel cast di questo film abbiamo anche Dermot Mulroney, direttamente dall'aver interpretato uno dei ruoli più insulsi nello "Shameless" degli ultimi anni, e Richard Hammon, da me visto in "Adaline - L'eterna giovinezza", pellicola che ho sempre trovato carinissima.
Il film è ambientato in un periodo di tempo non ben precisato, ma comunque molto probabilmente il nostro, in cui in seguito ad un cataclisma si è del tutto assottigliata la barriera che separa il mondo dei vivi dal mondo dei morti. I viventi sono dunque in grado di vedere i propri cari defunti ripetere all'infinito le stesse azioni tipiche che compivano in vita, per poi, una volta terminata l'attività, scomparire e riapparire del tempo dopo. La convivenza tra i morti e i vivi è diventata ormai normale da qualche anno, ma un giorno un redivivo inizierà ad inviare messaggi minacciosi ad una ragazza, Ronnie, che da quel momento comincerà una missione che cambierà per sempre la sua vita, grazie anche alla collaborazione del suo professore August Bittner, ormai diventato un esperto sul comportamento dei redivivi.
L'impressione che mi ha dato "Sei ancora qui" durante tutta la visione è stata quella di essere un film piuttosto sfilacciato e confusionario, che mette lo spettatore di fronte ad un certo miscuglio di generi, nessuno dei quali affrontato in modo piuttosto ottimale. Ci troviamo infatti di fronte ad un horror di fantascienza con venature thriller e una spiccata componente romantica, insomma, uno di quei mischioni in cui non si capisce bene quale direzione voglia prendere la sceneggiatura del film, in cui, tra l'altro, i personaggi coinvolti non sono sviluppati in maniera accattivante per lo spettatore e risulta persino difficile empatizzare con qualcuno di essi. Ciò che ne consegue è un film piuttosto confuso in cui, come se non bastasse, il ritmo è gestito in maniera piuttosto creativa, alternando momenti estremamente lenti, prolungati nella loro durata e tediosi ad altri fin troppo veloci e sbrigativi, con scene d'azione mal gestite persino a livello di inquadratura e con stacchi tra una scena e l'altra che fanno tanto video amatoriale con Windows Movie Maker. Insomma, "Sei ancora qui" mostrava dal trailer e da una lettura veloce della sua trama un certo potenziale che poi il buon Scott Speer ha deciso di non sfruttare praticamente per nulla, mettendo in scena un film che pare tagliato con l'accetta e in maniera decisamente approssimativa e in cui è seriamente difficile trovare qualcosa da salvare.

Voto: 4

2 commenti:

  1. Non sono d'accordo, ha dei difetti certo ma non tali da meritarsi questo voto, anzi, ho apprezzato quel pizzico di originalità e l'atmosfera "inquietante".

    RispondiElimina
  2. Salve,
    Offerte di prestiti tra privati, veloci e affidabili
    Sono una persona seria e onesta che concede prestiti che vanno da 5.000€ a 500.000 € a ogni persona che cerca un prestito di denaro per coprire un bisogno, saldare un debito, realizzare un progetto, riattivare la sua attività, un'altra preoccupazione. Ti chiedo di essere contattato direttamente con me.

    fedora.rigotti51@gmail.com
    Whatsapp +39 3891124366


    Salve,
    Offerte di prestiti tra privati, veloci e affidabili
    Sono una persona seria e onesta che concede prestiti che vanno da 5.000€ a 500.000 € a ogni persona che cerca un prestito di denaro per coprire un bisogno, saldare un debito, realizzare un progetto, riattivare la sua attività, un'altra preoccupazione. Ti chiedo di essere contattato direttamente con me.

    fedora.rigotti51@gmail.com
    Whatsapp +39 3891124366


    Salve,
    Offerte di prestiti tra privati, veloci e affidabili
    Sono una persona seria e onesta che concede prestiti che vanno da 5.000€ a 500.000 € a ogni persona che cerca un prestito di denaro per coprire un bisogno, saldare un debito, realizzare un progetto, riattivare la sua attività, un'altra preoccupazione. Ti chiedo di essere contattato direttamente con me.

    fedora.rigotti51@gmail.com
    Whatsapp +39 3891124366

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!