giovedì 2 novembre 2017

VERY POP BLOG - I miei anni '90

Sono stato nominato, di nuovo, da Cassidy de "La bara volante" per partecipare a questo tag dedicato niente popo di meno che agli anni '90, epoca per me complicata da analizzare per un semplice motivo: io sono nato proprio nel 1990 e quel decennio è stata la mia infanzia, ma posso dire di aver vissuto per davvero un decennio solo per quel che riguarda quello che va tra il 2000 e il 2010. Per gli anni '90 dunque tutto è legato a ricordi di bambino, il che mi riesce un po' più difficile, ma ci posso provare, ovviamente!

In cosa consiste il tag?
  • Elencare tutto ciò che per noi sono stati gli anni '90, in base ai vari macroargomenti forniti (nota: parlare del vissuto dell'epoca, non di ciò che il decennio rappresenta per noi oggi! Chi non era ancora nato può parlare invece per esperienze indirette!)
  • Avvisare Moz dell'eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento a QUESTA pagina.
  • Taggare altri cinque bloggers, avvisandoli

MUSICA
883 a manetta, ma anche sigle dei cartoni animati e musica "imposta" dai miei genitori. Ricordo di essermi letteralmente mangiato, all'epoca, l'audiocassetta de "Gli anni", ma anche quella del primo album degli Aqua, quello che conteneva "Barbie Girl" - e questa è una confessione pesantissima -. Ora però gli anni '90 rappresentano il decennio dei Red Hot Chili Peppers e dei Pearl Jam che ho ovviamente scoperto molto più tardi.

CINEMA E FILM
Anche in questo caso si va di film Disney principalmente: "Hercules" e "Tarzan" sicuramente i miei preferiti, ma anche "Il Gobbo di Notre Dame" e "Aladdin" mi sono piaciuti parecchio all'epoca. Poi, ovviamente, la scoperta dell'esistenza di Aldo, Giovanni e Giacomo con "Tre uomini e una gamba" che mio padre mi fece vedere a casa in videocassetta!

COMICS
Eh purtroppo non sono mai stato un grande lettore di fumetti, nemmeno da bambino. Ricordo distintamente di essere stato precoce nell'imparare a leggere, intorno ai tre/quattro anni riuscivo a leggermi, molto lentamente, i miei primi "Topolino", poi tra gli otto e i nove anni sono passato a Diabolik, di cui mia madre mi comprava i numeri che uscivano ogni dieci giorni. Ho mollato tre o quattro anni dopo.

GIOCHI
Lego, Acchiappa la talpa, imparai a giocare a dama - ora mi ritengo veramente bravo - e ho letteralmente consumato un mini tavolo da biliardo regalatomi un natale. Ecco, adesso a biliardo faccio abbastanza pena.

VIDEOGAMES
Il primissimo in assoluto fu quello strano gioco che si chiamava "Prince" - non so se poi fosse il vero nome - e andava tra le altre cose aperto tramite la linea del comando di un vecchio computer che avevo a casa. Follia per uno che poi è diventato ingegnere informatico. Poi Bubble Bobble, la Super Nintendo con un bel po' di titoli comprati e prestati, ma soprattutto la prima Play Station con Medievil, Medievil 2 e Spyro The Dragon, che ero riuscito a finire ma, non so bene perchè, ripresolo in mano in un secondo momento non riuscii più a giocarci perchè mi faceva venire il voltastomaco (storia verissima, successami anche il giorno prima della Cresima, roba che manco nelle peggiori sbronze). Poi il Game Boy con Pokemon giallo.

TELEVISIONE
Devo essere di nuovo banale? Cartoni animati di Italia 1, "Solletico" su Rai 2 se non ricordo male, poi anche "Hercules" e "Xena" - con Olympia tuttora mio sogno proibito -. Poi tra la quarta e la quinta elementare arrivarono i Pokemon...

CIBO
Il "collega" Cassidy cita i Sofficini, io adoravo quelli, ma anche i bastoncini Findus. A manetta proprio. Poi Snickers e Bounty e tante altre schifezze di sorta.

LIBRI
Come ho detto non è che leggevo tantissimo all'epoca e poi, essendo ancora un bimbo, pochi erano i libri letti per scelta, mentre altri venivano imposti dalla scuola elementare. Ricordo molto bene che mi divoravo letteralmente i libri che trasponevano i film della Disney in voga in quel periodo... Una cosa stranissima insomma. Curioso che il mio romanzo preferito in assoluto, I pilastri della terra sia uscito in Italia giusto nei primi anni '90.

SHOPPING
Sceglievo i vestiti con l'assistenza dei genitori, così è proprio facile...

LIFE
Non sono stato un bambino particolarmente inserito in un gruppo: non facevo sport, quindi il gruppetto di compagni di classe che giocava a calcio mi faceva giocare in porta - e a me piaceva un sacco, tra l'altro - quando mi faceva giocare. Ho avuto amicizie parecchio altalenanti in quel periodo, litigavo spesso e tutt'ora di una buona parte dei miei compagni maschi delle elementari non ho assolutamente un buon ricordo. Tranquilli, poi sono migliorate le cose, ma odio tutti allo stesso modo! 

RICORDO DELL’EPOCA
L'unico trofeo che ho visto vincere dalla nazionale italiana di basket, che mi ha avvicinato, forse ancor più di Space Jam, allo sport più bello del mondo.



Ed ora mi tocca nominare altri cinque blogger! Eccoli qua

La collezionista di biglietti
Pensieri cannibali
Pietro Saba World
Gioco Magazzino
Il bollalmanacco di cinema

4 commenti:

  1. Grazie mille per aver partecipato al tag! :)
    Duuunque, vedo molte cose simili alle mie, pensavo avessimo la stessa età ma citi i Pokémon e allora capisco che sei più piccolo^^
    Solletico era però su Rai1, mentre il videogame ora mi incuriosisce! La Playstation fece un successo strepitoso, c'è poco da fare...
    I tuoi cosa ti costringevano (tra virgolette) ad ascoltare??

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ci sono tanti passaggi da cinque alto in questo tuo post, ma il finale mi infiamma il cuore, che cavalcata che è stata, ho seguito tutte le partite, non avresti potuto scegliere ricordo migliore, vedi che ho fatto bene a nominarti ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  3. Io ho già fatto, ma "Grazie Mille" per la nomina ;)
    Certo che Xena ed Hercules spaccavano davvero di brutto...a tal proposito ah Olympia...

    RispondiElimina
  4. E insomma...
    a livello di gusti mi sa che ci ritroviamo più oggi che non negli anni '90...

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!