martedì 17 aprile 2018

Metti la nonna in freezer di Giancarlo Fontana (2018)

Italia 2018
Titolo Originale: Metti la nonna in freezer
Regia: Giancarlo Fontana
Sceneggiatura: Fabio Bonifacci
Cast: Fabio De Luigi, Miriam Leone, Barbara Bouchet, Maurizio Lombardi, Marina Rocco, Francesco Di Leva, Lucia Ocone, Eros Pagni, Carlo De Ruggieri, Susy Laude
Durata: 100 minuti
Genere: Commedia


Prendi un film con due attori che stimo particolarmente, anche se per motivi diversi. Il primo è Fabio De Luigi, attore comico entrato nella storia di Mediaset grazie ai personaggi da lui interpretati nei programmi della Gialappa's Band e grazie alla fiction "Love Bugs" con Michelle Hunziker e Elisabetta Canalis, in due stagioni che mi fecero ridere non poco, ma mai in grado di sfondare veramente nel mondo del cinema, dove pur partecipando a molte commedie non è mai riuscito a tirare fuori quell'interpretazione divertente ed indimenticabile che riusciva ad offrire nei suoi brevi sketch. La seconda è Miriam Leone, conosciuta grazie alle miniserie "1992" e "1993", ideate da Stefano Accorsi, per la quale i motivi per stimarla sono, effettivamente, moltissimi, non per ultimo la sua immensa bellezza. Rimane comunque una delle poche ad essere riuscita a passare dal vincere Miss Italia nel 2008 ad una carriera d'attrice in cui non viene utilizzata solamente per la sua bellezza, ma sa dare performance recitative più che dignitose. "Metti la nonna in freezer" è una commedia italiana che prende questi due attori e li mette uno di fianco all'altro: lo ammetto abbastanza candidamente, non ci fosse stata Miriam Leone probabilmente avrei lasciato passare il film inosservato, ma la sua presenza mi sembrava quasi un obbligo di visione.
Claudia, interpretata da Miriam Leone, è una giovane restauratrice da tempo in crisi con il lavoro che per tirare avanti si affida, ormai da molto tempo, alla pensione della nonna Brigit, interpretata da Barbara Bouchet. Alla morte di quest'ultima Claudia decide insieme a due sue amiche e colleghe di nascondere e conservare in un freezer il cadavere della nonna, in modo da poter continuare ad incassare la sua pensione. Preso nella sua vita entrerà Simone, interpretato da Fabio De Luigi, finanziere maldestro e incorruttibile che, dopo una storia d'amore finita male, si è gettato a capofitto sul lavoro, con i colleghi che gli affidano, per distrarlo, proprio il caso di Claudia, della quale si innamora perdutamente durante quello che sarebbe dovuto essere un normalissimo controllo di routine. Mentre Simone, ormai innamoratissimo, continua a corteggiarla, Claudia è convinta che il suo sia uno stratagemma per continuare ad indagare su di lei e sulla morte della nonna.
Per quanto riguarda la struttura del film ci troviamo davanti alla più classica commedia degli equivoci, genere che non ho mai amato particolarmente, ma con cui "Metti la nonna in freezer", diretto da un Giancarlo Fontana al suo secondo film da regista dopo "Amore oggi", ha saputo sorprendermi e non poco in maniera positiva. Innanzitutto, il fatto di trovarsi davanti ad una commedia degli equivoci italiana in grado di far ridere è una cosa sicuramente non banale: essendo il panorama italiano pieno di commedie che vorrebbero far ridere fallendo miseramente, questo lavoro strappa più di un sorriso, mai una risata veramente fragorosa, ma comunque una buona dose di umorismo, talvolta anche piuttosto cinico, come piace tanto a me. In secondo luogo conferma ancora una volta quanto, in effetti, la Miriam Leone attrice, per quanto sia impossibile dimenticarsi del suo ruolo di ex Miss Italia - anche perchè è bellissima oggi a trentatre anni forse più di dieci anni fa -, riesca a dare a tutti i personaggi che interpreta una personalità ben definita, cavandosela sempre egregiamente a livello recitativo e sono seriamente convinto che possa riuscire, prima o poi, a fare anche qualcosa in più. Infine ci mostra un Fabio De Luigi finalmente in forma davanti alla macchina da presa, riuscendo a far ridere anche al cinema, con un personaggio duro nel lavoro, ma tenero e maldestro nella vita extra lavorativa, personaggio con cui sicuramente si sarà trovato a suo agio vista la sua carriera artistica in cui proprio personaggi di questo tipo sono quelli che gli sono riusciti meglio, per quanto riguarda la componente cinematografica.
A sorpresa dunque "Metti la nonna in freezer" non è il film che mette in mostra quella rossa fotonica che è Miriam Leone e non è nemmeno l'ennesimo film in cui recita Fabio De Luigi fallendo nel tentativo di far ridere, come spesso gli stava capitando nell'ultimo periodo della sua carriera. È però un film in grado di far sorridere talvolta anche con una certa amarezza e di far riflettere su alcuni aspetti della quotidianità quali il lavoro e la vita di coppia.

Voto: 7

3 commenti:

  1. Miriam Leone bene. De Luigi mi urtica, nel senso che in generale mi fa pure ridere, ma mi è sempre sembrato un comico perfetto per la tv meno efficace al cinema, ma forse non ho visto tutti i suoi film che contano, anzi, quasi sicuramente, questo mi ispirava anche solo per il titolo che promette un po’ di commedia nera, se poi me lo promuovi dovrò proprio recuperarlo, mi fido del tuo fiuto. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me De Luigi è stato strepitoso in tv (anche a me faceva morire dal ridere in Mai Dire Gol e Lov Bugs) e meno efficace al cinema (rubo a te Cass, perché è un modo gentile per dire che non mi piace per niente nelle sue parti cinematografiche, asini a parte :D). Però questa commedia potrebbe essere anche per me una sorpresa!

      Elimina
  2. Visto proprio ieri sera. Niente di nuovo sotto al sole, ma loro due bravi e affiatati, e che bella regia moderna e fresca.

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...