domenica 18 novembre 2018

IL TRAILER DELLA DOMENICA #44 - Dumbo

Eccoci di nuovo qui per la rubrica sui trailer, giunta ormai al quarantaquattresimo capitolo - nella speranza di non essermene perso qualcuno nel conteggio, il mio disturbo ossessivo compulsivo potrebbe crearmi dei seri problemi se dovessi accorgermene - in cui si parlerà del trailer di "Dumbo", il nuovo film di Tim Burton in arrivo nel 2019, ennesima trasposizione in live action di un classico dell'animazione Disney.



La mia opinione: Pur senza risultati eccezionali, l'operazione di trasporre i classici dell'animazione in live action non mi sta dispiacendo del tutto. Chiaro che nessuno sentisse il bisogno di questo, tranne la Disney che in questo modo raccoglierà ancora più soldi al botteghino - anche se visto che hanno il trucco di GTA dei soldi infiniti non so che cosa se ne facciano. Dopo essere riusciti a convincere Kenneth Branagh a dirigere "Cenerentola", ecco un nuovo grande regista come Tim Burton alle prese con una di queste trasposizioni. Partendo dal presupposto che, non so nemmeno bene il perchè, "Dumbo" è uno di quei film d'animazione che ho sempre fatto abbastanza fatica a sopportare da piccolo e che Tim Burton negli ultimi anni è ben lontano dal pieno della forma, questo trailer sembra abbastanza efficace, soprattutto perchè le immagini fanno pensare al ritorno del regista in grande stile, con dei colori che mi hanno ricordato moltissimo quelli di "Big Fish", forse il suo film che preferisco. Forse non abbiamo per nulla il bisogno di vedere "Dumbo" in live action, forse farò fatica a sopportarlo proprio come il film d'animazione, forse però con questa pellicola torna Tim Burton a dirigere nella maniera che lo aveva fatto conoscere al mondo, quanto meno spero in questo.

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Beh, grazie tante, come il 98 % del cinema...

      Elimina
    2. Non in quel senso, la mia non era una critica diretta alle produzioni ma a quello che questo film rappresenta nella filmografia di Burton. Nonostante abbia visto dei miglioramenti in Big Eyes reputo che sottostare alla produzione Disney influisca non poco sul suo modo di fare cinema.

      98% è un'esagerazione, per me è solo il 60%. Anche Murder on the Orient Express di Lumet era un film su commissione, ma il talento talvolta supera tale commissione mentre altre volte non succede.

      Elimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!