mercoledì 28 novembre 2018

Preacher - Stagione 3



Preacher
(serie TV, stagione 3)
Episodi: 10
Creatore: Seth Rogen, Evan Goldberg, Sam Catlin
Rete Americana: AMC
Rete Italiana: Amazon Prime Video
Cast: Dominic Cooper, Joe Gilgun, Ruth Negga, Ian Colletti, Graham McTavish, Pip Torrens, Noah Taylor, Julie Ann Emery, Malcolm Barrett, Colin Cunningham, Betty BuckleyGenere: Commedia, Horror


Dopo ben tre anni che seguo la serie TV "Preacher", ancora non mi sono deciso a comprarmi gli albi a fumetti e a leggermeli tutti, possibilmente il più in fretta possibile. Ho però avuto modo di regalare i primi due albi - il terzo se lo comprerà lui quando li avrà finiti e avrà tempo - ad un mio amico per il suo compleanno, rosicando come non mai perchè la voglia di comprarmeli anche per me era decisamente troppa, ma ho resistito, forse sbagliando. Prima o poi però farò in modo di ottenerli anche io, mentre nel frattempo continuo a gustarmi, anche se lentamente rispetto alla programmazione originale, la serie televisiva, che mi aveva conquistato con la sua prima stagione e si era piacevolmente confermata - e forse anche superata salvo qualche storyline poco interessante - nella seconda. Dopo l'ultimo episodio del secondo ciclo, l'attesa per questa terza stagione era quasi spasmodica: volevo vedere come proseguivano da una parte le vicende legate a Jesse Custer e a Cassidy, mentre dall'altra volevo vedere come si sarebbe evoluta la storyline di Eugene e di Adolf Hitler dopo la loro fuga dall'Inferno.
Tre sono in questa stagione le storyline su cui ci concentriamo maggiormente: la prima riguarda Jesse Custer, sempre interpretato da Dominic Cooper, affrontare i fantasmi del suo passato. Per buona parte della stagione lo vediamo alle prese con il suo difficile rapporto con la nonna e della sua vita passata ad Angelville. Interessante è poi il suo rapporto con Herr Starr, interpretato da Pip Torrens, che qui però purtroppo diventa per lungo tempo il comic relief della serie , venendo a mio modo di vedere un po' sprecato rispetto al suo ottimo esordio nella seconda stagione. Trash allo stato puro poi le scene in cui sono presenti Allfather - su cui riponevo grandi speranze, ma il suo personaggio è molto marginale - e Humperdoo, che rimane idolo involontario di queste due stagioni. Bello il modo in cui viene riportato alla ribalta Genesis, con il personaggio di Jesse che fortunatamente non ha sofferto in maniera eccessiva la sua rimozione ad inizio stagione e il riappropriarsi del suo potere poco prima della fine.
Abbiamo poi lo scontro tra Tulip, interpretata da Ruth Negga, e Dio, interpretato da Mark Harelik. Da una parte ancora sto ridendo per il fatto che Dio indossi un costume da dalmata, è praticamente da un anno che rido come uno scemo per questa trovata, mentre dall'altra ho apprezzato, rispetto alla stagione precedente, le parti dedicate a Tulip, che oltre ad aver avuto un interessante upgrade rispetto al precedente ciclo di episodi, ha anche incastrato la sua storyline con il rientro in scena - forse tardivo, ma sarebbero state tante le cose di cui parlare - di Eugene e Hitler, accompagnati dal Santo degli Assassini, mio prossimo cosplay. Per quanto riguarda loro, con Hitler nuovo re degli inferi e la nuova strana coppia formata da Eugene e il Santo, sarà interessante capire quali saranno i progetti per le prossime stagioni: sembra quasi ci sia in serbo una vendetta verso Jesse, spero in un maggiore utilizzo, sicuramente.
Ancora una volta invece Cassidy, interpretato da Joe Gilgun, deve fare i conti con la pesantezza della sua esistenza: se nella seconda stagione aveva dovuto fare i conti con l'amore per Tulip e il rapporto con il figlio, ora deve fare i conti con Eccarius. Quello che inizia come un rapporto di sincera amicizia si rivelerà essere, per l'ennesima volta per Cassidy, una grande delusione, non appena lo stesso Eccarius deciderà di abbandonarlo. Ancora una volta "Preacher" si dimostra essere una serie televisiva interessantissima e di grande qualità, che sa sviluppare al meglio i suoi personaggi, chi più e chi meno ma mai sbagliando totalmente a livello di scrittura, e soprattutto sa far divertire con momenti di assurdità estrema che assicurano divertimento.

Voto: 7,5

2 commenti:

  1. Quando ha finito di leggerti fatteli prestare dal tuo amico no? ;-) Scherzi a parte la RW Lion ha ristampato tutti in sei comodi volumoni che contengono anche gli speciali, purtroppo hanno cambiato la traduzione della Magic Press che era in linea con i dialoghi scritti da Ennis, ma resta un’edizione molto bella.

    Rispetto alla stagione uno il ritmo è molto migliorato e i soldini extra permettono di potersi giocare anche il Diavolone e un finale con un carro armato, continuo ad apprezzare che la serie non sia aderente al fumetto, e segua comunque una sua strada. Anzi spero riescano ad emanciparsi ancora di più, certi archi narrativi si completano in un determinato modo, solo perché nel fumetto va così, ma nella sua versione televisiva, certe soluzioni sembrano delle forzature. Detto questo io continuo a spassarmela con questa serie, spero diventi ancora più matta ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Salve...Siamo un gruppo finanziario privato. Concediamo prestiti che vanno da 2.000 € a 200.000 €. Offerta disponibile a tutti per rompere con le difficolta di soldi. Se siete interessato a un prestito facci sapere di cosa hai bisogno e vi aiuteremo a realizzarlo.
    Contattaci via e-mail per maggiori informazioni: ambrosinigisele@gmail.com
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!