lunedì 8 gennaio 2018

CINEMA IN PILLOLE #21 - Billy Lynn - Un giorno da eroe di Ang Lee (2016), Contrattempo di Oriol Paulo (2016), Mamma o papà? di Riccardo Milani (2017)

Tra le feste appena concluse e le varie classifiche riepilogative dell'anno precedente, ci sono ancora un po' di recensioni dell'anno scorso da recuperare ed ecco che per alcuni film, come i tre di cui vi andrò a parlare oggi, si rispolvera la rubrica che viene tirata fuori all'occorrenza delle recensioni brevi, quelle su quei film per cui non riuscirei a scrivere un post completo dedicato ad essi.


Billy Lynn - Un giorno da eroe


USA 2016
Titolo Originale: Billy Lynn's Long Halftime Walk
Regia: Ang Lee
Cast: Joe Alwyn, Kristen Stewart, Chris Tucker, Garrett Hedlund, Vin Diesel, Steve Martin, Ismael Cruz Cordova, Arturo Castro, Mason Lee, Ben Platt, Tim Blake Nelson, Deirdre Lovejoy, Makenzie Leigh, Beau Knapp
Genere: Drammatico

Si parte subito forte, con un interessante film sul disturbo post traumatico da stress diretto da Ang Lee, regista particolarmente apprezzato dal pubblico che a me piace a volte sì e a volte no. Diventato un eroe nazionale dopo una pericolosa azione di guerra in Iraq, Billy Lynn e i compagni della Bravo Squad vengono rimpatriati per partecipare al Victory Tour, che li vedrà partecipare a diversi comizi televisivi e ad una parata organizzata prima della partita di football del giorno del ringraziamento. Il film in questione rappresenta un'interessante riflessione incentrata su due fronti tra loro complementari: il primo è il disturbo post traumatico da stress, di cui sono vittime i commilitoni di Billy Lynn, il secondo è il fatto di ritrovarsi, dopo il rientro da una guerra, subito sotto i riflettori, con l'azione compiuta dal gruppo di militari che viene spettacolarizzata senza preoccuparsi di eventuali ripercussioni sulla psicologia dei militari.

Voto: 7


Contrattempo


Spagna 2016
Titolo Originale: Contratiempo
Regia: Oriol Paulo
Cast: Mario Casas, Bárbara Lennie, José Coronado, Ana Wagener, Francesc Orella, Paco Tous
Genere: Thriller

Adrian Doria è da tempo recluso agli arresti domiciliari, dopo che la sua amante, una giovane fotografa, è stata trovata morta nel suo appartamento. Tutte le prove portano alla sua colpevolezza, ma Adrian vuole dimostrare la sua innocenza, avvalendosi della consulenza di una delle avvocatesse migliori in circolazione, in grado di ribaltare l'esito di diverse cause. Ambientato quasi interamente all'interno dell'appartamento di Adrian, con un buon uso di flashback che vengono man mano arricchiti ogni qual volta emerge qualcosa di nuovo dal racconto del protagonista, "Contrattempo" è un buon thriller spagnolo che gioca abbastanza bene nel mettere assieme i vari pezzi di una vicenda intricata e ricca di colpi di scena. La pellicola procede con un incedere particolarmente sostenuto, accrescendo abbastanza bene la tensione nello spettatore. Peccato per il colpo di scena finale, sicuramente con un certo effetto, ma un po' forzato perchè pochi mi sono sembrati gli indizi che potessero portare ad esso.

Voto: 6,5


Mamma o papà?


Italia 2017
Titolo Originale: Mamma o papà?
Regia: Riccardo Milani
Cast: Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Carlo Buccirosso, Matilde Gioli, Luca Angeletti, Roberto De Francesco, Stefania Rocca, Claudio Gioè, Anna Bonaiuto, Niccolò Senni, Marianna Cogo
Genere: Commedia

Non ho mai negato su queste pagine quanto io stimi Antonio Albanese e Paola Cortellesi, il primo con un modo di recitare tutto suo, magari non proprio eccezionale ma comunque apprezzabile, la seconda invece sempre in parte e versatile. Questo "Mamma o papà?", remake di un film francese del 2015, è stato particolarmente sponsorizzato nel periodo della sua uscita, ma sono riuscito a recuperarlo solo qualche giorno prima della fine dell'anno e devo dire di esserne rimasto leggermente deluso: da una parte mi sarei aspettato una più interessante riflessione sulle varie lotte che si vengono a creare quando si parla di affidamento dei figli tra una coppia che sta per divorziare, lotte che vengono, forse volutamente, esasperate al contrario risultando sicuramente poco realistiche. Dall'altro lato mi aspettavo anche che il lato da commedia della vicenda fosse un po' più divertente, invece poche sono state le trovate comiche che hanno trovato il mio apprezzamento.

Voto: 5,5

3 commenti:

  1. Ho visto solo il primo, ed è davvero un bel film, certamente sottovalutato ma che in verità ha molte cose da dire e inoltre ottima è la messa in scena ;)

    RispondiElimina
  2. Mi piace Ang Lee ma non ho avuto il tempo di vedere "Billy Lynn", però mi fai capire che dovrei proprio recuperarlo! Cheers

    RispondiElimina
  3. Billy Lynn l'ho adorato, non so nemmeno io spiegare esattamente il perché... :)

    Il thriller spagnolo sembra abbastanza valido, e poi quei pochi thriller spagnoli che ho visto mi hanno sembre soddisfatto. Peccato solo avere altri 300 miliardi di film da tutto il mondo da recuperare.

    Cortellesi e Albanese continuano a fare film insieme, ma mi ispira di più quello che è nei cinema in questi giorni.

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...