domenica 14 gennaio 2018

IL TRAILER DELLA DOMENICA #1 - Sono tornato

Nel post sul mio bloggeanno parlavo dell'idea di inaugurare qualche nuova rubrica, cosa che ho tentato più volte di fare e qualcuna la sto portando avanti ancora, molto saltuariamente, mentre altre le ho abbandonate dopo pochi episodi. Sperando che questa possa andare avanti col tempo, l'idea è quella di parlare di un trailer a settimana, magari qualche volta potrei fare qualche eccezione e proporne più di uno. Poco mi importerà se il trailer è già in circolazione da una vita o se sono il primo a condividerlo: io semplicemente proporrò un trailer e lo commenterò, poi tutto il resto verrà da sè.

Finiti i preamboli, ecco il trailer di oggi!


La mia opinione: Ho paura. Ho molta paura. Non tanto per il film in sè, tanto dopo aver visto "Lui è tornato" su Netflix, che contemporaneamente mi era piaciuto e mi aveva terrificato soprattutto per le scene in candid camera, era ovvio che anche noi italiani avremmo fatto un film satirico su Mussolini riprendendo l'idea del film tedesco in cui resuscitava Hitler. Ciò che mi fa paura non è il film, che Frank Matano a parte ha un buonissimo attore ad interpretare Mussolini, quel Massimo Popolizio visto in molte interessanti produzioni italiane, ma è il popolo italiano: quanti analfabeti funzionali guardando questo film cominceranno ad inneggiare al ritorno di qualcuno come il Duce? E se ci dovessero essere le candid camera come nel film tedesco, quanti fascistelli dell'ultima ora verranno mostrati nel film? E se dovessi andare al cinema a vederlo, con quante persone mi potrei incazzare per eventuali commenti idioti?

A me sto film fa una paura fottuta, non per il film, ma per i suoi possibili spettatori.

3 commenti:

  1. Infatti mi sembra un'operazione troppo intelligente per l'italiano medio :D, o meglio, che richiede troppa autoironia...

    Io lo guarderò con piacere

    RispondiElimina
  2. Il film tedesco mi era piaciuto, non era impeccabile ma nel finale saliva di colpi. Già prevedo quintali di polemiche inutili in uno strambo Paese a forma di scarpa, ma questa è la parte facile da prevedere. Cheers!

    RispondiElimina
  3. Io spero solo che nel vedere il film possa spingere qualche giovane a conoscere altre verità su quella persona che Grazie a dei revisionisti storici son venute alla luce,la mia paura è invece la puerilità della gente di oggi!!!quello era un genio i pagliacci sono quelli contemporanei!!!

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!