venerdì 16 marzo 2018

Seven Seconds - Stagione 1

Seven Seconds
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 10
Creatore: Veena Sud
Rete Americana: Netflix
Rete Italiana: Netflix
Cast: Clare-Hope Ashitey, Beau Knapp, Michael Mosley, David Lyons, Russell Hornsby, Raúl Castillo, Patrick Murney, Zackary Momoh, Michelle Veintimilla, Regina King, Corey Champagne, Nadia Alexander, Coley Mustafa Speaks, Adriana DeMeo, Jeremy Davidson
Genere: Drammatico


Nell'ultimo periodo Netflix sta proponendo talmente tante nuove uscite che è quasi difficile stare loro dietro. È per questo che spesso e volentieri decido preventivamente di seguire le serie che vengono maggiormente sponsorizzate prima dell'uscita o, in un momento successivo, quelle che vengono meglio criticate e ottengono più consenso. D'altronde o lo Stephen Hawking - R.I.P - di turno scopre l'esistenza delle giornate di quarantotto ore, oppure per sopravvivere in questo mondo infame fatto di film e serie TV bisogna fare selezione, in maniera preventiva. La prima stagione di "Seven Seconds" non era nei miei programmi: in pochi ne parlavano prima della sua uscita, non c'è stato alcun passaparola su quanto fosse bella la serie, su TVTime - l'app che utilizzo per tenere traccia degli episodi delle serie TV che guardo e per sapere quando ricominciano quelle che seguo - le persone che l'hanno vista saranno in tutto un migliaio in tutto il mondo. Eppure qualcosa mi diceva che per accompagnare i miei viaggi in metro in compagnia del mio tablet per andare al lavoro questa sarebbe stata la serie TV giusta.
Ecco, a dirla tutta non lo era, perchè a tratti "Seven Seconds" è straziante, però meglio andare con ordine. "Seven Seconds" è una serie antologica - se dovesse essere rinnovata - che parla delle indagini riguardo la morte, a causa di un incidente stradale, di un giovane ragazzo di colore, investito mentre tornava a casa in bici da un poliziotto della narcotici, tale Peter Jablonski, interpretato da Beau Knapp. I suoi colleghi, accorsi sul luogo dell'incidente, decidono di coprirlo, lasciando il ragazzo, creduto morto, in un fosso: peccato che al momento dell'incidente il ragazzo non fosse morto e, ritrovato ancora vivo dodici ore dopo - il ragazzo morirà comunque poco tempo dopo in ospedale - partono le indagini per trovare il colpevole di ciò che sembra a tutti, prima un crimine legato ad una resa di conti tra gang, poi un crimine d'odio razziale da parte di alcuni componenti della polizia.
A cosa dovrebbe servire una classica serie TV investigativa quando già sappiamo tutto? Sappiamo già chi è il colpevole, sappiamo il movente, sappiamo come sono andate le cose - e me lo sono sempre chiesto anche per serie TV come "Il tenente Colombo", una delle cose più inutili della storia dell'umanità per quanto mi riguarda -, ciò che però non sappiamo è come queste indagini si svolgono, come i familiari del ragazzo reagiranno alla sua scomparsa, come i detective incaricati affronteranno le indagini e come i poliziotti coinvolti nell'incidente e nell'omissione di soccorso continueranno la loro opera di insabbiamento. Ed è in questo che la prima stagione di "Seven Seconds" si dimostra di grande attualità, viste le recenti e continue notizie che arrivano dagli Stati Uniti riguardo i soprusi che subiscono determinati ragazzi di colore da parte della polizia, riuscendo a narrare la vicenda seguendo abilmente tutti e tre i fronti narrativi, approfondendo in maniera esaustiva sia la storia della famiglia della vittima, sia quella del detective Rinaldi, interpretato da Michael Mosley, e del procuratore distrettuale K. J. Harper, interpretata da Clare-Hope Ashitey, sia quella del team dei cattivi, capitanato da un Mike DiAngelo interpretato da David Lyons, attore che ha il record di non aver mai interpretato - in quei pochi suoi film che ho visto ovviamente - un personaggio intelligente o minimamente simpatico, insomma una testa di cazzo di primissima categoria.
È interessante poi la componente sociale di "Seven Seconds", che nei primi sette episodi si muove sui sentieri dell'investigativo muovendo una critica particolarmente feroce verso la polizia statunitense e negli ultimi tre sposta il focus verso il sistema giudiziario americano, per il quale viene affermato a chiare parole - tra l'altro da un personaggio che pur facendo il suo lavoro di avvocato, sta dalla parte dei cattivi - che quando ci si trova in aula, davanti alla giura, "No one gives a shit about the truth". E la cosa è fottutamente vera: arrivati alla fine della prima stagione, non c'è nulla di giusto, per noi spettatori onniscienti della vicenda, nemmeno una virgola e "Seven Seconds" è parecchio feroce nel mostrarci la cosa, lasciando lo spettatore, nel finale, con l'amaro in bocca per ciò che ha visto nel corso dei dieci episodi e per la sensazione che, in questo caso come in moltissimi casi reali, la giustizia abbia toppato clamorosamente.

Voto: 7,5

4 commenti:

  1. Ho visto il trailer e mi sono addormentato, ma se me la promuovi prometto di dargli una possibilità! Cheers

    RispondiElimina
  2. Anche a me è piaciuta molto.
    Sì, si sa già praticamente tutto dall'inizio, eppure non si può smettere di guardarla e appassionarsi...
    I personaggi mi sono entrati dentro. Anche quella testa di cazzo di David Lyons. XD

    RispondiElimina
  3. Ho visto solo il primo episodio e onestamente non mi ha colpito, ma se dite così provo a continuare :)

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!