venerdì 9 marzo 2018

TRI SERIES IS MEGL CHE UAN - Quick Reviews

E' abbastanza raro che, quando guardo una serie TV, non riesca a tirarne fuori un post esaustivo. Eppure in questo periodo mi sono trovato un po' sommerso di cose di cui parlarvi e per alcune non riesco davvero a farne un commento completo. Per questo ho deciso di raggruppare in un unico post tre serie TV che ho visto in questi primi mesi del 2018, tre serie diversissime che comunque meritavano di essere viste!


The End of the F***ing World - Stagione 1

Episodi: 8
Creatore: Jonathan Entwistle
Rete Inglese: Channel 4
Rete Italiana: Netflix
Cast: Alex Lawther, Jessica Barden, Gemma Whelan, Wunmi Mosaku, Steve Oram, Christine Bottomley, Navin Chowdhry, Barry Ward, Earl Cave
Genere: Commedia

C'è da dire che Netflix è abbastanza brava in quanto a marketing e i suoi utenti - anche se quelli che si trovano nei gruppi su Facebook sono dei gran cerebrolesi - sono ancora più bravi nel passaparola. È dunque pazzesco come una serie britannica, passata abbastanza in sordina lo scorso anno, sia diventata praticamente all'istante un fenomeno di culto di massa. Forse per via della sua facilità di fruizione, dato che alla fine nel giro di tre ore la si finisce senza particolari problemi, forse perchè invece, a tutti gli effetti, questa è stata una buonissima serie, in grado di trattare temi di grande valore sociale come il distacco dai propri genitori, il disagio esistenziale e la violenza con toni non eccessivamente seri. Il disagio adolescenziale di Alyssa, interpretata da Jessica Barden, e James, convinto di essere un psicopatico e interpretato da Alex Lawther, viene rappresentato attraverso un viaggio in coppia in cui i due si metteranno in guai sempre più grossi e compiranno reati sempre più gravi con il passare degli episodi in cui l'antipatia iniziale dei due protagonisti si trasforma presto in grande tenerezza.

Voto: 7+


The Exorcist - Stagione 2

Episodi: 10
Creatore: Jeremy Slater
Rete Americana: FOX
Rete Italiana: FOX
Cast: Alfonso Herrera, Ben Daniels, Kurt Egyiawan, Zuleikha Robinson, Li Jun Li, Brianna Hildebrand, John Cho
Genere: Horror

La prima stagione di "The Exorcist" era riuscita, lo scorso anno, a scacciare ogni dubbio sull'idea di trarre una serie da uno dei più grandi e paurosi horror della storia del cinema, quel "L'esorcista" che ancora oggi si fa una gran fatica a guardare e che, come solo i grandi film sanno fare, è invecchiato benissimo e fa ancora paura come nel suo primo giorno di proiezione. Con la sua seconda stagione "The Exorcist" avrebbe avuto il dovere di confermarsi, distaccandosi dalla storia del film e cercando il modo di affrontare una storia più ampia e non confinata ai discendenti dei personaggi del film. E nei suoi primissimi episodi questa seconda stagione non riesce a confermare quanto era stata interessante e ben gestita la prima, con almeno tre o quattro episodi decisamente noiosetti e che sembrano girare abbastanza a vuoto senza mai riuscire, tra l'altro, a spaventare lo spettatore. Con la seconda parte, almeno per quanto riguarda il secondo aspetto, si migliora il tutto sensibilmente: innanzitutto la storia comincia a fare davvero più paura, mentre ho continuato a mantenere i dubbi su quanto effettivamente la vicenda fosse interessante. La prima stagione era riuscita a ricollegarsi bene al film da cui era tratta e a crearne un seguito piuttosto coerente, la seconda, distaccandosi molto da esso, ha perso quel qualcosa in più che aveva reso la serie interessante. Pur rimanendo un buon prodotto, penso si sia assestato su un livello per cui la serie non si farà certo ricordare negli anni a venire.

Voto: 5,5


Fargo - Stagione 3

Episodi: 10
Creatore: Noah Hawley
Rete Americana: FX
Rete Italiana: Sky Atlantic
Cast: Ewan McGregor, Carrie Coon, Mary Elizabeth Winstead, Goran Bogdan, David Thewlis
Genere: Thriller, Drammatico

Ci ho messo tipo tre vite a recuperare la terza stagione di "Fargo", dopo che sia la prima sia la seconda stagione mi avevano impressionato in positivo. Ancora una volta qui il cast è dei migliori possibili, con Ewan McGregor ad interpretare due fratelli gemelli, Mary Elizabeth Winstead nei panni dell'idolissima Nikki - che tra l'altro questa diventa sempre più bella con il passare degli anni - e Carrie Coon nei panni del capo della polizia di Eden Valley. Come al solito "Fargo" non si smentisce e rimane fedele a quello che è il suo tipico schema narrativo, così come a livello tecnico non cambia quasi per nulla lo stile da una stagione all'altra. Benissimo per quel che riguarda le interpretazioni dei vari attori coinvolti, un po' meno per quel che riguarda invece la continuità, con alcuni episodi di altissimo livello, uno veramente geniale - quello in cui la colonna sonora è basata su "Pierino e il lupo" ad esempio - ed altri che invece girano leggermente a vuoto. Nonostante qualche piccolo difetto, la terza stagione di "Fargo" si mantiene su livelli decisamente alti rispetto ad altre produzioni viste in questo periodo. La speranza è che si possa continuare così e non mandare tutto in vacca come hanno fatto altre serie antologiche in questi ultimi anni.

Voto: 7,5

1 commento:

  1. The End of the F**** world l'ho interrotta un attimo ora che è ricominciata la mia Jessicona ma mi è sembrata molto carina anche se non riesco ad entusiasmarmi come chi l'ha adorata; diverso discorso per l'Esorcista, che mi piace sempre di più e mi mette sempre abbastanza paura...

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!