lunedì 30 luglio 2018

GEEKONI FILM FESTIVAL - Giochi stellari di Nick Castle (1984)

Quando la Geek League si riunisce, non ce n'è più per nessuno! E siccome sono entrato nel gruppo di supereroi a giochi iniziati, non mi potevo lasciare scappare l'occasione di lasciare il segno, assieme ai miei compagni, anche in questa rovente estate italiana - non come la canzone di J Ax e Fedez - con una rassegna cinematografica che si accoda al Giffoni Film Festival, festival cinematografico per bambini e per ragazzi che si svolge A Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno, tra Luglio e Agosto. E così anche noi, tra Luglio e Agosto, abbiamo organizzato il Geekoni Film Festival, una serie di recensioni su film per ragazzi che vengono pubblicate per tutto Luglio e tutto Agosto il Lunedì e il Venerdì. Ho scelto però non di vedere un film che ha accompagnato la mia giovinezza, ma di affrontarne uno che non avevo mai visto, un po' alla cieca, anche per scoprire qualcosa di nuovo. Il rischio? Quello di non provare la stessa empatia che avrei potuto provare se avessi avuto quindici o venti anni di meno!





USA 1984
Titolo Originale: The Last Starfighter
Regia: Nick Castle
Sceneggiatura: Jonathan Betuel
Cast: Kay E. Kuter, Dan Mason, Lance Guest, Dan O'Herlihy, Catherine Mary Stewart, Barbara Bosson, Norman Snow, Robert Preston, Chris Hebert, John O'Leary, George McDaniel, Charlene Nelson, John Maio, Robert Starr, Al Berry, Scott Dunlop, Vernon Washington, Peter Nelson, Peggy Pope, Meg Wyllie, Ellen Blake, Britt Leach, Bunny Summers, Owen Bush, Marc Alaimo, Cameron Dye, Geoffrey Blake, Kimberly Ross, Wil Wheaton, Bob Kenaston, Ed Berke, Bruce Abbott, Suzanne Snyder, Lee E. Stevens
Durata: 101 minuti
Genere: Avventura, Fantasy


Alex, interpretato da Lance Guest, è un giovane che vive in un campo di baracche in mezzo al nulla, con una vita noiosa e senza una particolare vita sociale. È un vero e proprio campione del videogioco Starfighter, uno sparatutto di astronavi in cui l'obiettivo è distruggere qualsiasi nave appartenente ad un minaccioso gruppo di alieni. Una volta superato l'ultimo livello e battuto il record dell'intera cittadina - mai nessuno ci era riuscito - viene avvicinato da un misterioso uomo chiamato Centauri, interpretato da Robert Preston, che si presenta come il produttore del gioco. Presto però il videogioco si rivelerà come un modo ingegnoso per reclutare piloti di Gunstar, caccia da guerra appartenenti alla Lega Stellare, unione aliena che vuole difendere l'universo da "Xur e l'armata di Ko-dan".
Non so bene perchè, ma avendo ritrovato questo film su Youtube, ho visto molti commenti entusiasti, e ho iniziato a nutrire una certa fiducia verso la pellicola cui ripeto, approcciavo completamente da profano. Non so bene il perchè ma la mia scelta di andare così tanto alla cieca alla fine non è che mi abbia particolarmente appagato: risultato, mi sono ritrovato davanti ad un film un po' trash, con una trama non troppo interessante, che fa però del fascino degli effetti speciali e dell'innovazione tecnica uno dei suoi punti di forza. Insomma, un successo commerciale che se avessi visto quando avevo meno sei anni - sì, sono nato nel 1990 - probabilmente avrei adorato, oggi invece trovo che il tutto sia invecchiato particolarmente male, visti i mezzi dell'epoca, nonostante la trama gridi anni '80 in ogni minuto della durata del film. Non ho provato empatia per i personaggi, ma le scene d'azione non mi sono dispiaciute. Così come non mi è piaciuto il modo in cui sono disegnati gli alieni, ma mi è piaciuto il modo in cui sono stati girati i combattimenti con le astronavi.
È chiarissimo come il titolo italiano del film sia costruito a tavolino proprio per ricordare una saghe stellari ben più famose, che sia dal punto di vista della costruzione dei personaggi, sia da quello delle scene action funzionano ancora a meraviglia, nonostante i quarantuno anni dall'uscita del primo film. Cosa che a questo film sicuramente manca: i personaggi non hanno il minimo mordente, il protagonista mi è stato antipatico dall'inizio alla fine e forse anche oltre, ma è lodevole il modo in cui, nonostante i mezzi a disposizione, i creatori di questo film, alla cui regia abbiamo il Nick Castle che di film per ragazzi poi nella sua carriera ne ha diretti - e per dire, a "Il maggiore Payne" che ho potuto vivere maggiormente nella mia giovinezza, sono ancora molto legato, nonostante riconosca che sia un film stupidissimo -, decidono di seguire l'onda di "Tron", girando uno dei primissimi film con gli effetti speciali realizzati interamente in computer grafica.
In definitiva, da questo "Giochi stellari" non sono rimasto quasi per nulla soddisfatto: forse se settimana scorsa, quando ho visto questo film per la prima volta, avessi avuto quindici anni di meno, lo avrei adorato e, rivedendolo tra quindici anni, lo avrei adorato uguale.


Hanno partecipato alla rassegna anche i seguenti blogger (la lista è in continuo aggiornamento) e dovete proprio andare a leggere anche le loro recensioni:

2 Luglio - Marco Contin: La spina del Diavolo
6 Luglio - Conte Gracula: Super 8
9 Luglio - Il Cumbrugliume: Piramide di paura
13 Luglio - Orso Chiacchierone: Karate Kid - Per vincere domani
16 Luglio - Riccardo Giannini: Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi
20 Luglio - Pietro Saba: Labyrinth - Dove tutto è possibile
23 Luglio - Marco Grande Arbitro: Scuola di mostri
27 Luglio - Cassidy Baravolante: Lost Boys - Ragazzi perduti
6 Agosto - Storie da birreria: Navigator
13 Agosto - Il blog di Delux: La guerra dei bottoni
20 Agosto - Cent'anni di nerditudine: Wargames - Giochi di guerra
24 Agosto - Omniverso: Explorers
27 Agosto - Stories: Jumanji

13 commenti:

  1. Non l'ho mica visto, ahimè :D. Il film ha ispirato una storia di Paperino degli anni '90, disegnata da Francesco Guerrini, se ben ricordo. Il fatto che tu non l'abbia visto da ragazzo e vedendolo ora ti abbia deluso, secondo me non è significativo: certi 'cult' riuscirebbero comunque a lasciare un segno. Vediamo gli altri amici blogger cosa ne pensano di questo film!

    RispondiElimina
  2. Mi spiace che non ti sia piaciuto, è uno dei titoli della mia infanzia. Ma il tempismo conta, ho scoperto questo film quando ero impallinato con i cabinati, quindi puoi capire l’effetto che mi ha fatto vederlo allora, è proprio un titolo giusto per il Geekoni. Cheers!

    RispondiElimina
  3. Questo ovviamente l'ho visto, tuttavia non ho ricordi particolari, non è tra i miei preferiti, ma se capita vedo sempre e comunque ;)

    RispondiElimina
  4. Forse è un film molto figlio del suo tempo... fin dalla prima volta che l'ho visto è entrato nel novero dei miei preferiti, e non me ne perdevo una replica :) Rivisto lo scorso anno, continuo ad amarlo... sarà l'effetto nostalgia, ma certe ingenuità sono perdonabilissime, e lo spirito di avventura di Giochi Stellari per me rimane immutato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non effetto nostalgia, semplicemente è scritto bene e non è pesante secondo me. E io sono uno che non è tenero. Vedi "Il bambino d' oro"! Quello si invecchiato malino secondo me! E pure un pò "Voglia di vincere".

      Elimina
  5. Concordo che è un film invecchiato male, ma tutto sommato continua a piacermi

    RispondiElimina
  6. Visto di sicuro, forse a tratti, ma non lo ricordo minimamente!
    Però a pensarci bene è uno di quei film che potrebbe avere un remake, con i mezzi di oggi ne uscirebbe fuori qualcosa di sicuramente figo!

    RispondiElimina
  7. La prima volta che lo visto, da bambino, ero rimasto così impressionato dalla trasformazione di un tipo in un alieno, che ho dovuto smettere di guardarlo!
    L'ho visto per intero solo alcuni anni dopo, più cresciutello, ma comunque ragazzino: ricordo con una certa chiarezza la "special" del fiore della morte o qualcosa del genere, quando la nave ruota su se stessa sparando in tutte le direzioni, ma poco altro.
    Dovrei rivederlo, decisamente ricordo troppo poco, ma in TV lo passano di rado e non sono abituato a cercare i film su internet :P

    RispondiElimina
  8. Probabilmente l'ho visto, ma non me lo ricordo per nulla!

    RispondiElimina
  9. Mi manca pure questo film del GeekoniFilmFestival ma, dalle tue parole, non sembrerebbe esattamente imperdibile quindi quasi quasi continuo a ignorarlo ;)

    RispondiElimina
  10. Non sempre il ritmo è alto e la parte spaziale entra un pò "tardi", però è "leggero" e divertente. Mi stupisce che non ti siano piaciuti i personaggi. Alex, Grig e Centaury sono un bel terzetto. Poi ha davvero delle belle scene come il protagonista che sogna di andar via da quella landa desolata mentre guarda attorno in camera i poster dei vari posti del mondo e non solo e sente gli anziani suoi compaesani che ripetono sempre le stesse simpatiche cose! Altra bella scena quella del discorso con Grig. Finale poi carino e romantico senza essere smielato.
    Si, gli effetti speciali in CGI sono un pò dozzinali, ma in compenso i costumi sono davvero ben fatti. Il tema musicale poi è davvero bello!

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!