mercoledì 2 gennaio 2019

DEL MEGLIO DEL NOSTRO MEGLIO - Le migliori serie TV del 2018

Quest'anno il mio rapporto con le serie televisive è stato abbastanza travagliato: è diminuito il mio tempo a disposizione, è aumentato il sonno che ho la sera - mentre prima tiravo tranquillamente l'una o l'una e mezza, adesso non riesco a spingermi quasi mai oltre la mezzanotte e mezza - e di conseguenza sono diminuite le serie TV che sono riuscito a vedere, tanto che la prima parte di questo 2019 sarà dedicata proprio a recuperare tutte quelle serie che voglio vedere per forza, ma che non sono riuscito a seguire nel corso del 2018. Rispetto agli anni scorsi dunque diminuisce anche la quantità di titoli presenti nella mia classifica, che invece della consueta top 20 diventerà una top 10

Se non trovate qui la vostra serie preferita le possibilità sono due, mutuamente esclusive.
  • Non l'ho vista: sono umano, ho un lavoro che esula dal guardare serie TV e ogni tanto esco a bere qualche birra.
  • Non mi è piaciuta abbastanza da finire nella top 10: se il mondo è bello perchè è vario, i miei gusti sono i miei gusti e non è detto che serie che voi ritenete imprescindibili mi siano piaciute.
Prima di cominciare con la classifica, è bene ricordare l'albo d'oro delle migliori serie passate sui miei schermi da quando questo blog è nato (inizialmente la classifica era stagionale, poi è diventata annuale a partire dal 2015):

2011/2012 - American Horror Story: Murder House
2012/2013 - Homeland
2013/2014 - Breaking Bad e True Detective
2015 - Sense8
2016 - The Young Pope
2017 - The OA





10) Manhunt: Unabomber


Miniserie in dieci episodi prodotta da Discovery Channel sull'indagine che ha condotto all'arresto di Unabomber, serial killer americano che ha operato tra il 1978 e il 1995. Nella serie si segue soprattutto il percorso di carriera dell'agente Jim Fitzgerald e della particolare tecnica utilizzata per le indagini. Serie molto ben curata e soprattutto molto votata alla componente umana della vicenda, con personaggi ben scritti e ben approfonditi.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


9) American Horror Story: Apocalypse


Un crossover tra la prima e la terza stagione che sapeva molto di fan service e, per quanto riguarda, a me ha fan servito più che bene. Primi tre episodi di certo non memorabili e addirittura poco interessanti. Poi però arrivano le streghe di "American Horror Story: Coven" e si ritorna nella casa di "American Horror Story: Murder House" e lì la musica cambia di brutto!

LEGGI LA MIA RECENSIONE


8) Seven Seconds - Stagione 1


Più che una serie un vero e proprio pugno nello stomaco. Personaggi odiosi dalla parte dei cattivi, personaggi costruiti in maniera certosina in entrambe le fazioni, per una serie che gela il sangue nelle vene... e non per l'ambientazione prevalentemente nevosa.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


7) Counterpart - Stagione 1


In quanto amante delle storie sui doppi, non potevo non inserire in questa classifica "Counterpart", serie prodotta dal canale statunitense Starz con doppio protagonista J. K. Simmons. Storia di spionaggio e fantascienza ben congegnata e che, a dispetto della noia che provo di fronte alle spy story, non mi ha stancato nemmeno per un episodio.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


6) Altered Carbon - Stagione 1


Si è detto un po' di tutto in giro per la rete di questa serie televisiva. Io sono stato uno dei pochi a dire che mi è piaciuta e anche parecchio. Ambientazione e tema futuristici per una serie di fantascienza che fa ruotare la vicenda attorno ad una apparentemente normale indagine di polizia.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


5) The Night Manager


Un recupero direttamente dal 2016 arriva nella classifica del 2018: dopo aver visto questa miniserie in sei episodi mi è venuto il desiderio di leggere il romanzo di John le Carrè, ma qui siamo a livelli veramente alti, con Tom Hiddleston e Hugh Laurie sugli scudi. Enorme scoperta la mia coetanea alta pochi centimetri in meno di me Elizabeth Debicki

LEGGI LA MIA RECENSIONE


4) Maniac


Una delle miniserie più strane di questa annata, con Jonah Hill e Emma Stone sugli scudi. Impossibile non affezionarsi ai due protagonisti e non rimanere affascinati dalle storie, a volte folli, di cui sono protagonisti nella loro mente.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


3) La casa di carta


Una delle serie televisive più chiacchierate di questo 2018, che ha diviso il pubblico tra chi l'ha adorata - io sono tra loro - e chi invece l'ha detestata. Ammetto che non manchino dei difetti a livello di sceneggiatura e delle cose che non tornano, ma mi è piaciuto da morire il modo in cui sono stati fatti interagire i personaggi. E poi mi è piaciuto da morire il culo di Ursula Corberò

LEGGI LA MIA RECENSIONE


2) Bojack Horseman - Stagione 5


"Bojack Horseman" ogni anno si conferma come una serie davvero imprescindibile. Ogni anno ci si affeziona di più a tutti i personaggi che compongono questa serie animata molto adulta e molto matura, soprattutto per chi collega l'animazione alla comicità a tutti i costi. Qui no. Qui a volte si ride, ma il più delle volte il taglierino che usi per fare lavori di bricolage in casa ti viene voglia di usarlo per tagliarti le vene dei polsi.

LEGGI LA MIA RECENSIONE


1) The Haunting of Hill House - Stagione 1


Quest'anno a dominare la classifica è una serie horror: diretta da Dio - e con "Dio" non intendo Mike Flanagan che è pure bravo, ma intendo "diretta molto bene" -, in grado di far paura che signori, per una serie horror di questi tempi è una conquista mica da poco, e in grado di raccontare una storia affascinante e piena di mistero in cui la componente umana dei personaggi la fa davvero da padrona!

RECENSIONE A BREVE

5 commenti:

  1. Come spesso capita, il primo posto è in comune (trovi le mie Top sul blog), anche se AHS da me finirebbe probabilmente nel peggio! :-D

    RispondiElimina
  2. Grandissimo primo posto! Con "Altered Carbon", purtroppo, non sono riuscita per niente ad entrare in sintonia. Noto con piacere la presenza di Seven Seconds, la mia preferita di quest'anno: Netflix ha voluto cancellarla nonostante le ottime impressioni ma credo che questo finale sia comunque di tutto rispetto. Counterpart è tra quelle serie che purtroppo non sono riuscita a vedere ma di cui tutti, davvero tutti, parlano benissimo. Prometto che sarà tra i recuperi del 2019 ;)

    RispondiElimina
  3. Un buon cinque su dieci, posizioni a parte, sono anche nella mia top ten. Ottimo! :)

    RispondiElimina
  4. Seppur in ritardo, contento del quinto posto ;)

    RispondiElimina
  5. Salve
    Siamo un gruppo finanziario privato. Concediamo il prestito da 2.000 € a 200.000 € al massimo , se siete un libero professionista, uno studente universitario,una casalinga o un disoccupato, potete ottenere un prestito veloce per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.È affidabile e sicuro.
    Contattaci via e-mail per maggiori informazioni: ambrosinigisele@gmail.com

    RispondiElimina

Quando commentate ricordate che si sta pur sempre parlando di opinioni, quindi siate educati. Apprezzo sempre una punta di sarcasmo, sarò il primo a tentare di rispondervi a tono.

Non sono in cerca di prestiti ultravantaggiosi, ma sono ben disposto verso le donazioni spontanee!